Martedì, 17 maggio 2022 - ore 19.22

De Crecchio: nuova ‘zona annonaria’ è sovradimensionata

De Crecchio nel commentare un articolo di CremonaOggi avanza molte critiche alla cosidetta ristrutturazione operata dall'amministrazione comunale di Cremona.

| Scritto da Redazione
De Crecchio: nuova ‘zona annonaria’ è sovradimensionata

Michele De Crecchio : la ristrutturazione della cosidetta ‘zona annonaria’ -oggi city hub- è sovradimensionata

 De Crecchio nel commentare un articolo di CremonaOggi (che segnaliamo) avanza molte critiche alla cosidetta  ristrutturazione operata dall'amministrazione comunale di Cremona.

 Partita tra squilli di tromba e rullii di tamburi (vi ricordate il concorso di idee nazionale indetto sotto la pretenziosa e misteriosa denominazione di "city hub"?) procede a stento la ristrutturazione urbanistica dei terreni che furono oggetto di quella che fu la più intelligente ed opportuna tra le molteplici operazioni di gestione territoriale avviate nei primi anni del secondo dopoguerra. Gli amministratori di allora, non essendo ancora invalsa la attuale moda insulsa di ricorrere sempre a termini  anglosassoni per far credere di essere "all'avanguardia", usarono per questi terreni la definizione dotta, ma pertinente  e chiara, di "zona annonaria",

Pur di "far stare in piedi" l'operazione immobiliare, gli utenti della ormai defunta AEM, sono stati costretti a non servirsi più dei comodi e centrali sportelli di viale Trento e Tieste e ad avventurarsi nelle semisconosciute e malconce strade retrostanti lo stadio, persino per trattare questioni banali come la stipula di un contratto di fornitura o chiarimenti sulle bollette, Non si sapeva infatti come altrimenti utilizzare gli spazi del sovradimensionato edificio recentemente ultimato di costruire,

Anche l'edificio architettonicamente più interessante preesistente nell'area (il mercato ortofrutticolo, progettato con la singolare forma di una arena dall'ottimo funzionario comunale Aldo Ranzi) rischia ora di essere distrutto per far tornare i conti di una operazione immobiliare condotta avventatamente, soprattutto senza un progetto urbanistico preliminare adeguatamente studiato dagli uffici comunali all'urbanistica ai quali, per quanto appare, non viene più consentito di svolgere quelle funzioni di inquadramento preliminare ed operativo, per le quali sono stati a suo tempo creati e che, in altre occasioni, dimostrarono di sapere egregiamente svolgere.

 Clicca per vedere articolo di CremonaOggi

Polo Tecnologico avanti, a Centropadane la consulenza per le urbanizzazioni - Cremonaoggi

cremona 3 gennaio 2022

 

 

 

600 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online