Mercoledì, 26 gennaio 2022 - ore 17.52

Degli Angeli (M5s Lomb): Deposito rottami a Cavatigozzi, la Provincia non risponde a Regione.

“Vergognoso e scandaloso nei confronti dei cittadini. Regione intervenga a loro tutela”

| Scritto da Redazione
Degli Angeli (M5s Lomb): Deposito rottami a Cavatigozzi, la Provincia non risponde a Regione.

Degli Angeli (M5s Lomb): Deposito rottami a Cavatigozzi, la Provincia non risponde a Regione.

“Vergognoso e scandaloso nei confronti dei cittadini. Regione intervenga a loro tutela”

“L’ombra del deposito rottami nel quartiere di Cavatigozzi oscura la provincia di Cremona, concessionaria dell’area, che sulla questione non risponde nemmeno a Regione Lombardia”. Esordisce perentorio il consigliere del M5s di Regione Lombardia Marco Degli Angeli, in riferimento all’interrogazione presentata questa mattina, martedì 2 marzo, durante la seduta del consiglio regionale. Scopo della richiesta conoscere se Regione Lombardia ritenga che l’iter seguito per costituire il deposito rottami sia coerente con la normativa vigente e con quanto previsto dalla concessione in essere del terreno. “La risposta - testimonia Degli Angeli - mi ha lasciato a bocca aperta”. Da quanto ha comunicato l’assessore all’Ambiente Raffaele Cattaneo, sembrerebbe che, pur interpellata, la provincia di Cremona non abbia risposto nemmeno a Regione Lombardia. Una vera vergogna per il consigliere Degli Angeli che grida alla scandalo: “Questo area, dove ora sorge un deposito rottami a cielo aperto e che secondo la convenzione è destinata alla realizzazione di capannoni industriali, impone la sua ingombrante presenza dallo scorso luglio. Tutti la vedono, ma nessuno fa niente. Per questo motivo - ha precisato a gran voce il consigliere pentastellato - chiedo a Regione di intervenire”.

La situazione, così come gli stessi residenti del quartiere denunciano, è diventata ormai insostenibile: i rottami vengono lanciati da decine di metri dalle gru causando frastuoni assordanti. “È vergognoso  - puntualizza Degli Angeli - che i residenti della zona vengano lasciati a loro stessi, proprio da quegli Enti che invece dovrebbero controllare la conformità di ciò che viene fatto.  Non stupiamoci se poi perdono la fiducia nelle istituzioni”. Il consigliere conclude la sua arringa rivolgendo un invito: chiede a tutti i suoi colleghi di recarsi sul posto così da vedere con i loro occhi la questione, che non accenna a migliorare. “La situazione ambientale e sanitaria non può essere ignorata, c’è bisogno di maggiori controlli e soprattutto di risposte certe. Per questo motivo - conclude Degli Angeli - invito Regione a farsi carico della faccenda: come Istituzione è nostro dovere metterci dalla parte dei cittadini”.

317 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online