Lunedì, 21 settembre 2020 - ore 13.53

#dopocovid-19 Alla Fondazione RSA Germani (Cingia dè Botti) riprendono le visite dei parenti

La Fondazione Elisabetta Germani di Cingia de’ Botti, attualmente COVID FREE, riapre le porte ai familiari dei Residenti, il tutto in assoluta sicurezza.

| Scritto da Redazione
#dopocovid-19 Alla Fondazione RSA Germani  (Cingia dè Botti) riprendono le visite dei parenti #dopocovid-19 Alla Fondazione RSA Germani  (Cingia dè Botti) riprendono le visite dei parenti

#dopocovid-19 Alla Fondazione RSA Germani  (Cingia dè Botti) riprendono le visite dei parenti in sicurezza

UN LEGAME A DISTANZA IN RSA: R come Ritrovarsi, S come Sentimento, A come Affetti

La Fondazione Elisabetta Germani di Cingia de’ Botti, attualmente COVID FREE, riapre le porte ai familiari dei Residenti, il tutto in assoluta sicurezza.

Il gruppo di lavoro dedicato al progetto della riapertura, composto dalla Direzione Sanitaria, medico, coordinatori, infermiere, psicologo, educatore, animatore, terapista occupazionale e responsabile della sicurezza, ha realizzato il progetto “UN LEGAME A DISTANZA IN RSA: R come Ritrovarsi, S come Sentimento, A come Affetti” rendendo possibili momenti di incontro tra i Residenti e i loro cari, a misura di sguardo. Le visite avvengono in spazi all’aperto, con interposizione di una vetrata, rispettando le regole del distanziamento sociale, con i dispositivi di protezione individuale e sono garantite l’igienizzazione e la sanificazione degli spazi, lo screening degli ingressi e la misurazione della temperatura corporea.

«Che emozione vederla così bene, non mi aspettavo di vederla così bella e in forma», riferisce C., figlia di una Residente della Fondazione.

«Guarda che bella che è mia moglie» afferma il Sig. C. con gli occhi lucidi, incantato sul viso della moglie.

Tanti sorrisi e qualche lacrima tra i Residenti della Fondazione Elisabetta Germani non appena hanno visto arrivare in lontananza i propri affetti. Momenti emozionanti per tutti, anche per gli operatori, che dopo tanto tempo riassaporano un inizio di “nuova normalità”.

Tanti i ringraziamenti che sono arrivati dai familiari dei Residenti, che dopo mesi di paura e nostalgia hanno finalmente potuto rivedere i loro cari.

Ora la speranza per tutti è di poterci riabbracciare presto!

 

619 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online