Sabato, 05 dicembre 2020 - ore 23.08

Elisabetta Strada (LCE): La sanità pubblica lombarda nella lotta al Covid-19 ha più buchi del groviera.

I cittadini non devono essere costretti a ricorrere al privato per curarsi”

| Scritto da Redazione
Elisabetta Strada (LCE): La sanità pubblica lombarda nella lotta al Covid-19 ha più buchi del groviera.

Elisabetta Strada (LCE): La sanità pubblica lombarda nella lotta al Covid-19 ha più buchi di una fetta di groviera.

I cittadini non devono essere costretti a ricorrere al privato per curarsi”

“E’ incredibile – dichiara Elisabetta Strada (Consigliere regionale Lombardi Civici Europeisti) che ancora oggi, a 9 mesi dallo scoppio della pandemia e in piena – e prevista- seconda ondata, la sanità pubblica lombarda nella lotta al Covid-19 abbia più buchi di una fetta di groviera.

Fare un tampone, di qualunque tipo: un’impresa faticosa. Ricevere una visita domiciliare USCA: mission impossibile. Vedere il MGM: una chimera nella maggior parte dei casi. Vaccinarsi contro l’influenza: un percorso a ostacoli, anche per i soggetti più a rischio.”

“Ovvio che, in questo scenario pieno di lacune nel servizio sanitario al cittadino, le aziende della sanità privata – magari anche accreditata con il SSN- prendano l’iniziativa per ‘riempire i buchi’ – continua la Consigliera civica.

Quindi troviamo queste opzioni: consulto medico telefonico: 90 euro. Visita medica a domicilio: 450 euro, inclusa radiografia al torace. Vaccino antinfluenzale: 65 euro. Questo il preciso e recente listino delle prestazioni private offerte dal San Raffaele.

Oppure altre prestazioni private offerte: tampone molecolare: 75 euro all’Humanitas. Tampone molecolare drive through: 90 euro all’Auxologico. Vaccino antinfluenzale: 60 euro alla Multimedica. Visita medica domiciliare: 300 euro a La Madonnina.

Niente di male, ogni azienda privata ha il legittimo diritto di fare business, se il mercato offre una domanda di prestazioni in tal senso.

Quello che è assolutamente inaccettabile – conclude Strada- è che la sanità pubblica, che deve essere al servizio di tutti i cittadini -soprattutto i meno abbienti- non sia in grado ancora oggi di sostenerli nei fondamentali di base della lotta al Covid-19: tamponi, visite, vaccino, costringendo così i pazienti che ne hanno la possibilità a rivolgersi all’offerta privata e lasciando quelli meno abbienti in balia di se stessi. E il privato si espande, alla faccia dell’eccellenza sanitaria lombarda... Anche per questo motivo oggi ho co-firmato la mozione urgente del Movimento 5 Stelle che chiede la sostituzione di Gallera.”

Così dichiara Elisabetta Strada, Consigliere regionale dei Lombardi Civici Europeisti

238 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online