Domenica, 28 novembre 2021 - ore 03.40

Emergenza Covid-19 La Brigata Cubana ha lasciato il segno Parte Italia-Cuba a Crema | Franco Bordo

"La nostra Patria è l'Umanità intera", con queste parole i medici cubani della Brigata "Henry Revee" si sono presentati a Crema, in soccorso alla nostra popolazione pesantemente colpita dall'epidemia del coronavirus.

| Scritto da Redazione
Emergenza Covid-19  La Brigata Cubana ha lasciato il segno  Parte Italia-Cuba  a Crema | Franco Bordo

Emergenza Covid-19  La Brigata Cubana ha lasciato il segno  Parte costituzione Associazione Italia-Cuba  a Crema | Franco Bordo

"La nostra Patria è l'Umanità intera", con queste parole i medici cubani della Brigata "Henry Revee" si sono presentati a Crema, in soccorso alla nostra popolazione pesantemente colpita dall'epidemia del coronavirus.

Con questo medesimo sentimento, i medici ritorneranno a Cuba, spero presto. Dico presto perché il fatto di non aver più bisogno del loro prezioso contributo significherà che il contagio è maggiormente sotto controllo e perché questi generosi professionisti potranno ricongiungersi ai loro affetti, alle loro famiglie, riprendere il lavoro per assistere i loro connazionali.

In queste settimane, in accordo con la Presidenza nazionale ed il Circolo di Cremona dell'Associazione di Amicizia Italia-Cuba e con l'interesse di altri cremaschi, ho iniziato muovere i primi passi affinché si costituisca la Sezione cremasca di Italia-Cuba.

L'Amministrazione Comunale di Crema e il Territorio, in tutte le sue articolazioni, sin dall'inizio hanno gestito in modo encomiabile ospitalità e operatività della Brigata medica.

Ma tutti noi dobbiamo avere la consapevolezza che il debito morale e concreto che la nostra comunità ha nei confronti di questi medici e di Cuba intera è enorme.

Le parole di riconoscenza che esprimeremo al momento della loro partenza, avranno maggiormente significato se le faremo seguire da azioni concrete di attenzione verso il popolo cubano, mantenendo una proficua relazione di scambio con questo Paese.

Ecco, la Sezione cremasca dell'Associazione Italia-Cuba può diventare quello strumento che mantenga vivo nel tempo il rapporto con chi è venuto in nostro soccorso, ma non solo dal punto di vista affettivo.

A mio avviso, l'Associazione potrà farsi promotrice di almeno due iniziative concrete:

- proporre e sostenere progetti di cooperazione internazionale con Cuba, a partire dal campo sanitario;

- sviluppare un'iniziativa nei confronti di Regione Lombardia, del Governo e Parlamento italiano affinché queste Istituzioni si attivino per richiedere e sostenere la rimozione del Blocco economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti nei confronti di Cuba.

In questi giorni è iniziato il tesseramento per costituire il Circolo di Crema dell'Associazione Italia-Cuba, chiunque fosse interessato può contattarmi in FB o con una mail al seguente indirizzo: f.bordo@yahoo.it

Franco Bordo -Crema-

8 maggio 2020

1398 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online