Domenica, 22 luglio 2018 - ore 12.59

Emilia Romagna Sanità, un muro contro gli appalti al massimo ribasso

Firmato un accordo tra Cgil, Cisl, Uil e Regione. Il testo prevede, per l'aggiudicazione del bando, di privilegiare l'offerta economicamente più vantaggiosa. Garantita l'applicazione dei ccnl. I sindacati soddisfatti: "Regole certe a tutela del lavoro"

| Scritto da Redazione
Emilia Romagna Sanità, un muro contro gli appalti al massimo ribasso

Emilia Romagna Sanità, un muro contro gli appalti al massimo ribasso

Firmato un accordo tra Cgil, Cisl, Uil e Regione. Il testo prevede, per l'aggiudicazione del bando, di privilegiare l'offerta economicamente più vantaggiosa. Garantita l'applicazione dei ccnl. I sindacati soddisfatti: "Regole certe a tutela del lavoro"

---------------------------

Arriva un'importante intesa in Emilia Romagna sulla regolazione degli appalti. Nei giorni scorsi è stato raggiunto tra Cgil, Cisl e Uil e la Regione un fondamentale accordo sulle procedure di affidamento in appalto nel sistema sanitario regionale. "Esprimiamo notevole soddisfazione", affermano i sindacati, in quanto il testo è frutto di un percorso avviato col patto per il lavoro del luglio 2015, ovvero la cornice di un modello economico e sociale basato sulla piena affermazione della legalità nelle relazioni di lavoro.

L'accordo, spiegano le organizzazioni, si inserisce a pieno titolo nelle nuove strumentazioni definite dalla legge regionale dell'Emilia Romagna n. 18/2016 (Testo unico per la promozione della legalità e  per la valorizzazione della cittadinanza e dell'economia sociale). Il testo prevede, quale criterio per l’aggiudicazione degli appalti l'offerta economicamente più vantaggiosa, in luogo di quella al massimo ribasso, applicazione dei contratti nazionali e territoriali di settore sottoscritti tra le associazioni di impresa e le organizzazioni maggiormente rappresentative, rafforzamento nei bandi di gara di requisiti qualitativi, valorizzando il rating di legalità. In tal senso, vengono incentivate le imprese e gli operatori economici iscritti negli elenchi di merito e la clausola sociale a garanzia della continuità occupazionale e condizioni contrattuali.

[leggi tutto]

 

347 visite

Articoli correlati