Giovedì, 28 ottobre 2021 - ore 20.42

ENAC, BALOTTA (ONLIT): SPERIAMO CHE NUOVE ASSUNZIONI AUMENTINO TUTELA PASSEGGERI

VIETARE NUOVE PROPOSTE COMMERCIALI (MASTERCARD PLUS) ALLA VECCHIA ALITALIA

| Scritto da Redazione
ENAC, BALOTTA (ONLIT): SPERIAMO CHE NUOVE ASSUNZIONI AUMENTINO TUTELA PASSEGGERI

ENAC, BALOTTA (ONLIT): SPERIAMO CHE NUOVE ASSUNZIONI AUMENTINO LA TUTELA DEI PASSEGGERI

VIETARE NUOVE PROPOSTE COMMERCIALI (MASTERCARD PLUS) ALLA VECCHIA ALITALIA

Volete buttare via 75 euro per una carta Alitalia mille miglia Classic o 150 euro per la carta Alitalia Plus? Aderire all’offerta pubblicizzata in questi giorni da Alitalia significa avere la certezza che nessuno restituirà ai passeggeri i soldi spesi. Con che faccia si può proporre una carta fedeltà, ben sapendo che tra due mesi la compagnia aerea a cui essa è legata non esisterà più? Che gli iscritti non verranno rimborsati, e che le eventuali miglia accumulate non potranno essere recuperate con la nuova compagnia ITA?  l'ENAC l'autorità ministeriale dovrebbe vietarlo.

Al momento, infatti, non si sa che fine faranno i biglietti venduti da Alitalia, che non potranno essere travasati nella nuova compagnia visto che, secondo l’UE, ITA  dovrà accaparrarsi i clienti da sola. Il rischio concreto è che i consumatori perdano quei soldi: il regolamento europeo dei diritti del viaggiatore in Europa prevede rimborsi solo in caso di voli cancellati, ma niente per i clienti di compagnie defunte. E un analogo discorso varrà presumibilmente per le miglia accumulate, salvo il programma fedeltà non venga acquistato da altre compagnie.

Al di là della tragedia Alitalia, comunque, nella babele tariffaria delle compagnie aeree spesso vengono constatate pratiche scorrette nella definizione dei costi del trasporto bagagli o nell’assegnazione dei posti a bordo, che ad esempio nei casi di disabili o persone a ridotta mobilità impongono agli accompagnatori, per sedere loro vicino, di pagare una tariffa aggiuntiva spesso superiore al costo del biglietto.

L’Enac, l’Ente di vigilanza del settore, alle dirette dipendenze del ministero della Mobilità Sostenibile, si è prodotta in nuovi annunci di interventi di vigilanza che dovrebbero finalmente tutelare i passeggeri. La promessa è contenuta in un recente comunicato dove vengono annunciate anche 200 nuove assunzioni tra tecnici, ingegneri, avvocati e funzionari informatici: un ottimo proposito, ma oltre alle assunzioni Enac dovrebbe anche riorganizzare personale e procedure per assicurare la dignità, il diritto alla salute, alla sicurezza e alla incolumità del passeggero, che la pratica tariffaria aggressiva dei vettori in questione rischia di compromettere. 

Dario Balotta

presidente ONLIT  Osservatorio Nazionale Liberalizzazioni Infrastrutture e Trasporti

Milano 26 GIUGNO 2021

575 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online