Sabato, 21 maggio 2022 - ore 08.27

Expo Dubai, giovani Coldiretti tra internazionalizzazione e innovazione

Agricoltori da Cremona, guidati dal delegato Carlo Maria Recchia

| Scritto da Redazione
   Expo Dubai, giovani Coldiretti  tra internazionalizzazione e innovazione    Expo Dubai, giovani Coldiretti  tra internazionalizzazione e innovazione    Expo Dubai, giovani Coldiretti  tra internazionalizzazione e innovazione    Expo Dubai, giovani Coldiretti  tra internazionalizzazione e innovazione

Una delegazione di Giovani Impresa Coldiretti Lombardia a Expo Dubai per un viaggio formativo tra internazionalizzazione e innovazione. Lo rende noto la Coldiretti regionale nel sottolineare che i giovani imprenditori agricoli, guidati da Carlo Maria Recchia delegato di Giovani Impresa Coldiretti Lombardia e Giovani Impresa Coldiretti Cremona, provengono dalle province di Milano, Cremona, Bergamo, Mantova e Sondrio.

Da Cremona, insieme al delegato provinciale Carlo Maria Recchia, sono partiti per Expo Dubai i giovani imprenditori agricoli Emma Ghidoni, Michela Feroldi e Piercarlo Ongini.

“Si tratta di un’esperienza – spiega Carlo Maria Recchia – che ci dà la possibilità di crescere come persone e come imprenditori, allargando i nostri orizzonti, promuovendo le nostre eccellenze e acquisendo nuove conoscenze su processi produttivi innovativi e sostenibili” 

I cinque giorni di permanenza negli Emirati Arabi che si concluderanno il prossimo venerdì 4 marzo – spiega Coldiretti Cremona  – prevedono un programma ricco di esperienze: dalla scoperta dei padiglioni di Expo Dubai all’hub di Regione Lombardia, fino alla visita di realtà dell’agroalimentare del territorio all’avanguardia per sostenibilità e innovazione.

“In questi giorni – spiega Carlo Maria Recchia – stiamo avendo la possibilità anche di incontrare partner commerciali per poter avviare nuovi rapporti in un’ottica di scambio internazionale”. “Inoltre – continua Recchia – con questa trasferta ci auguriamo di poter raccogliere spunti utili in chiave PNRR, per poter fare delle proposte in vista dello stanziamento delle risorse che si trasformino in opportunità concrete per il nostro settore”.

“Noi giovani vogliamo essere protagonisti del futuro dell’agroalimentare lombardo e italiano – conclude il delegato dei giovani agricoltori cremonesi e lombardi – e questo viaggio ne è un’ulteriore conferma: vogliamo essere aperti al mondo per far crescere il nostro settore puntando su sostenibilità, innovazione, qualità, con uno sguardo sempre più internazionale”

283 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria