Lunedì, 06 dicembre 2021 - ore 16.28

FAFT Crema Gli Aksak Project hanno chiuso il fine settimana di eventi

“La più completa realizzazione di un'unione è il sognare insieme”

| Scritto da Redazione
FAFT Crema Gli Aksak Project hanno chiuso il fine settimana  di eventi FAFT Crema Gli Aksak Project hanno chiuso il fine settimana  di eventi

FAFT Crema Gli Aksak Project hanno chiuso un fine settimana  di eventi di alto livello

 “La più completa realizzazione di un'unione è il sognare insieme”

Questa è forse la sintesi più semplice ma più vera della manifestazione “TREx4” che è andata in scena lo scorso fine settimana da giovedì 1 a sabato 3 luglio (sospeso l’appuntamento di domenica 4 per maltempo) e che ha visto organizzatori protagonisti le tre associazioni cittadine Franco Agostino Teatro Festival, I Mondi di Carta e Caffè Letterario, guidati da Gloria Angelotti, Enrico Tupone e Paolo Gualandris.

Ancora una volta le realtà locali non si sono smentite, dando vita ad incontri di alto livello che hanno spaziato tra i pubblici più vasti e tra le proposte più svariate. Dalla musica (grande protagonista di inizio e fine rassegna), alla letteratura, ai laboratori per bambini e per adulti, alle bolle di sapone giganti, alla danza con artisti che si sono raccontati e hanno lasciato contenuti davvero rilevanti.

 Dopo la musica popolare delle Saponettes che hanno coinvolto il pubblico di cremarena giovedì sera, e dopo i laboratori al museo con Serena Marangon e Luisa Canovi, la leggerezza ed eleganza di Marta Cataldi accompagnata da Jacopo Sgarzi al contrabbasso e la determinazione di Shannon Magri che si sono alternati venerdì 2 luglio, sabato 3 luglio piazza Garibaldi e piazza Duomo sono state invase dalle bolle di sapone giganti di Michele Cafaggi. Un pomeriggio di grande coinvolgimento per i bambini, ma anche per gli adulti, perché le bolle di sapone non smettono ami di affascinare. Alle ore 18.30 la Sala Pietro da Cemmo ha visto una piacevolissima chiacchierata sulle tradizioni culinarie degli anni Ottanta, con Carlo Spinelli che ci ha accompagnato nell’assaggio di cavallette fritte e patatine fatte di farina di insetti.

La protagonista del sabato sera è stata di nuovo la musica popolare ed etnica con il concerto degli AKSAK PROJECT, gruppo musicale cremonese che ha accompagnato il pubblico caloroso in un viaggio di atmosfere dal mondo. Percussioni, strumenti originali, sassofono e contrabbasso per condurre i cremaschi che hanno sfidato il maltempo in un  percorso suggestivo alla scoperta anche di artisti cremonesi troppo poco ricordati.

 “Abbiamo voluto sognare un momento di ripartenza che fosse uno stare insieme tra amici che in città organizzano cose belle. Un sogno che ha preso forma con proposte significative, mettendo in risalto la capacità di ognuna delle tre associazioni e la volontà di mettersi ancora una volta al servizio della città.” – ricordano soddisfatti gli organizzatori.  

 

238 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online