Venerdì, 24 novembre 2017 - ore 21.24

Ferragosto al museo: picco di visite a villa Manzoni

Più di 850 persone hanno visitato la casa museo sello scrittore nel weekend lungo di Ferragosto

| Scritto da Redazione
Ferragosto al museo: picco di visite a villa Manzoni

La decisione dell'amministrazione comunale lecchese di mantenere aperte le sedi museali cittadine anche lunedì 15 agosto ha sortito i risultati auspicati dall'assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza, che alla vigilia di Ferragosto si era augurata un successo pari a quello registrato nel corso dell'ultima apertura straordinaria stabilita, quella per la notte bianca del 16 luglio scorso.

Ma andiamo con ordine. A farla da padrone in termini di accessi è la sede museale di Villa Manzoni, in grado di registrare 214 visite sabato 13, 206 la domenica e ben 469 lunedì 15 agosto.Segue il Palazzo delle Paure, con 57 accessi il sabato, 37 la domenica e ben 82 il giorno di Ferragosto, distribuiti in funzione delle diverse esposizioni presenti al piano terra (“Lorenzo Uno di noi”, 53), al primo piano ( “A grandi bracciate nell’oscurità”, 36), al secondo piano (esposizione permanente d'arte contemporanea e fototeca, 46) e al terzo piano (Osservatorio Alpinistico Lecchese, 59 accessi). Per finire, a palazzo Belgiojoso gli accessi hanno raggiunto quota 10 il sabato, 21 la domenica e 17 il lunedì.

"I dati sull'affluenza alle sedi museali raccolti raccontano di un gradimento particolare riservato alla casa museo di Alessandro Manzoni, che celebra un tratto culturale distintivo della nostra città - sottolinea l'assessore Piazza -. Il richiamo esercitato dalla villa sui visitatori conferma la bontà della scelta operata dall'amministrazione comunale di puntare in maniera imponente sul recupero, la riqualificazione il rilancio della stessa".

465 visite

Articoli della stessa categoria

Lecco 125 anni fa veniva inaugurato il Monumento ad Alessandro Manzoni

Lecco 125 anni fa veniva inaugurato il Monumento ad Alessandro Manzoni

Compie 125 anni il Monumento nazionale ad Alessandro Manzoni sito nell'omonima piazza. Il monumento celebrativo del grande scrittore a cui è indissolubilmente legato il nome della nostra città fu inaugurato venerdì 11 ottobre 1891 alla presenza del poeta Giosuè Carducci e dell'allora Senatore Gaetano Negri, al cui discorso seguì la lettura di un testo a firma di Antonio Stopani, che non visse abbastanza da vedere inaugurata l'opera alla quale aveva dedicato tanta energia.