Lunedì, 27 gennaio 2020 - ore 12.46

FUNAMBULISM REVOLUTION Da gennaio a ottobre 2020 in Italia, Belgio, Irlanda, Portogallo e Svizzera

PRIMI LABORATORI FORMATIVI: 18-19 gennaio e 1-2 febbraio allo Spazio FLIC, Via Niccolò Paganini 0/200, TORINO

| Scritto da Redazione
FUNAMBULISM REVOLUTION Da gennaio a ottobre 2020 in Italia, Belgio, Irlanda, Portogallo e Svizzera

FUNAMBULISM REVOLUTION Da gennaio a ottobre 2020 in Italia, Belgio, Irlanda, Portogallo e Svizzera

PRIMI LABORATORI FORMATIVI: 18-19 gennaio e 1-2 febbraio allo Spazio FLIC, Via Niccolò Paganini 0/200, TORINO

WIRES CROSSED ITALIA

PARTE LA FORMAZIONE DI UN TEAM ITALIANO CHE PARTECIPERÀ AL PROGETTO EUROPEO WIRES CROSSED:

il funambolismo come tecnica circense ma anche come strumento di benessere e di audience engagement con un’eccezionale esperienza condivisa da 400 persone nell’ambito di Galway Capitale Europea della Cultura 2020



“Funambulism Revolution – Wires Crossed Italia” è il progetto vincitore del bando Boarding Pass Plus promosso dal MIBAC, nato da un’idea del funambolo Andrea Loreni e presentato dalla FLIC Scuola di Circo di Torino, in collaborazione con la cooperativa Cita, il Dinamico Festival e altri partner europei.

Formazione ed eventi sul funambolismo, come tecnica circense e come tecnica per il miglioramento del benessere psicofisico, che coinvolgeranno molti non addetti ai lavori e alcuni artisti professionisti in una nuova esperienza e nella realizzazione di un evento da record: l’attraversamento del fiume di Galway da parte di 400 funamboli per una durata di 2020 minuti!

www.wirescrosseditalia.com  PRESS AREA con immagini, foto e altre info in http://bit.ly/funambulism 

WIRES CROSSED. Il funambolismo come arte, strumento di benessere e di audience engagement 

Wires Crossed è il titolo del progetto europeo di circo sociale che prevede la presentazione di un'eccezionale performance, nei giorni 8 e 9 agosto in Irlanda, per gli eventi di Galway Capitale Europea della Cultura 2020.

400 persone di varie età, ceti sociali, culture, nazionalità e abilità parteciperanno a uno spettacolo di funambolismo da record mondiale: attraverseranno il fiume Corrib su un cavo d’acciaio per 2020 minuti!

Un’esperienza che farà sperimentare, a chiunque abbia voglia di mettersi alla prova e ad alcuni artisti professionisti, l'effetto trasformativo e di crescita personale legata al funambolismo, simboleggiando al contempo il cammino congiunto, difficile ma possibile, verso una comunità più sana e un'Europa più equilibrata.

Basato sulla convinzione che il funambolismo sia allo stesso tempo una spettacolare arte circense e un potente strumento di consapevolezza accessibile a molti per il miglioramento del benessere mentale e fisico, Wires Crossed si è sviluppato sull’idea di utilizzarlo anche come strumento di audience engagement per il coinvolgimento di numerose persone in una grande esperienza di arte e vita.

FUNAMBULISM REVOLUTION – WIRES CROSSED ITALIA. Il progetto per la formazione del team italiano

La delegazione italiana che partecipa al progetto viene costituita grazie a “Funambulism Revolution – Wires Crossed Italia”, progetto vincitore del bando Boarding Pass Plus promosso dal MIBAC - Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, ideato dal funambolo, filosofo e formatore torinese Andrea Loreni e presentato dalla FLIC Scuola di Circo della Reale Società Ginnastica di Torino, in collaborazione con partner italiani, cooperativa Cita di Torino e Dinamico Festival di Reggio Emilia, e i partner europei Ecole de Cirque de Bruxelles (Belgio), Galway Community Circus (Irlanda), Instituto National de Arte do Circo – Inac  e Round About (Portogallo), Associazione Courant d’ Cirque (Svizzera).

I LABORATORI FORMATIVI. Primi appuntamenti a Torino tra gennaio e febbraio 2020

I primi laboratori di “Funambulism Revolution – Wires Crossed Italia” si svolgeranno nei giorni 18-19 gennaio e 1-2 febbraio allo Spazio FLIC di Torino, uno dei luoghi formativi della FLIC Scuola di Circo, la prima scuola professionale di circo contemporaneo in Italia e importante punto di riferimento nel settore a livello internazionale.

Quattro artisti circensi e/o formatori nell’ambito del circo under 35, che dovranno garantire la loro partecipazione a tutte le fasi del progetto, potranno accedere gratuitamente attraverso una call che verrà pubblicata entro il mese di dicembre.

Chiunque sia interessato a partecipare a questi primi workshop, senza l’obbligo di garantire la presenza ai successivi eventi, trova informazioni per le iscrizioni nel sito internet www.wirescrosseditalia.com

l laboratori prevedono una parte esperienziale sul cavo teso e sull’utilizzo del bilanciere condotta da Andrea Loreni, funambolo specializzato in traversate a grandi altezze e praticante la meditazione Zen, intervallata a momenti di riflessione e rielaborazione dell’esperienza vissuta a cura della Dott.a Giulia Schiavone, pedagogista, formatrice e dottore di ricerca in Scienze della formazione presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

COME PROSEGUIRÀ IL PROGETTO – Laboratori ed eventi in Italia, Belgio, Irlanda, Portogallo e Svizzera

Oltre ai primi di Torino, in Italia “Funambulism Revolution” prevede altri due laboratori della durata di due giorni, due della durata di sette giorni e una restituzione pubblica finale in luoghi e date in via di definizione.

Nel mese di luglio il team italiano si trasferirà a Bruxelles dove parteciperà a un training del progetto europeo Wires Crossed, promosso dall'Ecole de Cirque de Bruxelles, e a una traversata sui canali della città, prima prova generale del grande evento che si svolgerà l’8 e il 9 agosto a Galway.

A settembre il progetto torna in Italia, al Dinamico Festival di Reggio Emilia che organizza una performance del team e un incontro fra operatori italiani e operatori europei sul tema dell'audience engagement a livello artistico.

Tra settembre e ottobre 2020 è previsto che il gruppo di operatori italiani venga ospitato dalla compagnia Courant d'Cirque a Monthey in Svizzera e in Portogallo dalla scuola Inac e dall’bub Round About di Lisbona.

ANDREA LORENI – Zen e funambolismo

Andrea Loreni compie camminate su cavi tesi a grandi altezze da 13 anni. L’intuizione dell’assoluto avuta in queste esperienze lo ha avvicinato da subito alla meditazione Zen, secondo la tradizione Zen Rinzai.

Per Andrea, il funambolismo e la meditazione sono entrambe strade di ricerca e tentativi di accesso all’assoluto. La necessaria “presenza” richiesta sul cavo è un modo di essere “qui e ora” molto simile a quello ricercato nella meditazione zen. Ciò che ha vissuto relativamente allo zen lo ha vissuto grazie al cavo e all’esercizio della postura del funambolo, un modo di essere del corpo - flessibile, accogliente e disponibile a ciò che succede dentro e fuori di noi - capace di accogliere e conoscere il proprio essere per quello che è.

Funambolismo e zen sono quindi per Andrea due modi di stare di fronte al vuoto e di fronte al proprio essere vuoto, nell’accezione del termine cara alle filosofie orientali e in particolare modo al buddhismo

In qualità di formatore, Andrea trasforma tutto ciò che accade sul cavo in materia di dialogo, formazione, riflessione e condivisione. La preparazione fisica e mentale necessaria ad affrontare il cavo sospeso sul vuoto è molto intensa e diventa un terreno di esplorazione e approfondimento su temi esistenziali, personali e universali.

SOCIAL

Facebook: https://www.facebook.com/funambulismrevolution 

Instagram: https://www.instagram.com/funambulismrevolution 

PRESS AREA

con immagini, foto e altre info in http://bit.ly/funambulism 

Ufficio Stampa Lp Press

310 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online