Martedì, 04 agosto 2020 - ore 16.56

Gianni Bozzini, presidente CNA Cremona Il nostro impegno nella associazione Uniti per Cremona

Personalmente penso che uno screening di massa sia la migliore garanzia per una ripresa all’insegna della sicurezza e della prevenzione.

| Scritto da Redazione
Gianni Bozzini, presidente CNA Cremona Il nostro impegno nella associazione Uniti per Cremona

Gianni Bozzini, presidente CNA Cremona Il nostro impegno nella associazione Uniti per Cremona

Personalmente penso che uno screening di massa sia la migliore garanzia per una ripresa all’insegna della sicurezza e della prevenzione.

Conoscere la presenza di anticorpi, ancor che non ne sia certa la durata, serva a garantire serenità al personale che si appresta alla ripresa occupazionale. Tanto quanto è importante sapere la non presenza di anticorpi, al fine di poterci dotare dei necessari DPI e adottare le dovute soluzioni ambientali e comportamentali per una corretta prevenzione al contagio. Spero tanto che il prelievo capillare possa dare le garanzie di affidabilità per le quali la comunità scientifica attualmente si divide. Ma l’impegno a portare avanti questo progetto deve essere propositivo, auspicando nel frattempo il miglioramento delle tecniche di analisi, in attesa di un vaccino o terapie farmacologiche. Concludo rilevando quanto sia stato importante unire tutte le categorie economiche per far fronte a questa grave emergenza. Auspico che per il futuro questa strategica “Coalizione di Associazioni” rimanga attiva e operativa, perchè saranno molte le occasioni da affrontare in quella che sarà la più difficile ripresa dal dopo guerra.

Fonte ufficio stampa CNA

379 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online