Lunedì, 27 maggio 2019 - ore 11.48

Giorgio Barbieri, noto giornalista sportivo, si candida nella lista ‘Cremona Attiva’ a sostegno di Gianluca Galimberti.

Ho deciso di candidarmi per le elezioni comunali. Dopo averci riflettuto a lungo ho pensato che in fondo avrei potuto mettere al servizio della mia città (dove sono nato e dove ho sempre vissuto) un pizzico della lunga esperienza che ho maturato in campo sportivo.

| Scritto da Redazione
Giorgio Barbieri, noto giornalista sportivo, si candida nella lista ‘Cremona Attiva’ a sostegno di Gianluca Galimberti.

Giorgio Barbieri, noto giornalista sportivo, si candida nella lista ‘Cremona Attiva’ a sostegno di Gianluca Galimberti.

Ho deciso di candidarmi per le elezioni comunali. Dopo averci riflettuto a lungo ho pensato che in fondo avrei potuto mettere al servizio della mia città (dove sono nato e dove ho sempre vissuto) un pizzico della lunga esperienza che ho maturato in campo sportivo.

E quindi ho accettato l'invito di far parte di una lista civica che si chiamerà 'Cremona attiva' a sostegno dell'attuale sindaco Gianluca Galimberti. Con me ci sono importanti professionisti: medici, imprenditori, insegnanti, avvocati, manager di aziende multinazionali, presidenti di quartiere, dirigenti sportivi. Ognuno in grado di dare il proprio contributo su specifici argomenti.

Chi mi conosce sa benissimo che sono un vecchio uomo di sinistra. Sono cresciuto nel movimento studentesco cremonese del 1968, ho nel sangue il rock degli anni Settanta e le canzoni di De Andrè, Guccini, Lolli, De Gregori, ho fatto parte di quella generazione che ha sempre ripudiato le guerre (tutte) e che ha pensato che il pianeta va difeso dall'oltraggio a cui purtroppo viene sottoposto ogni giorno dall'uomo. Sono sempre stato contrario alle droghe (mai fumato nemmeno uno spinello) e mi fa ancora rabbia ricordare i tanti amici che sono morti per colpa prima loro e poi dell'eroina. Io non ho mai cambiato idea politica, oggi c'è gente che indossa una casacca diversa quasi una volta al mese. E quindi la scelta del centrosinistra mi sembra coerente. So che molti dei miei amici su facebook non saranno d'accordo ma io continuerò a parlare di Cremonese come faccio ogni giorno. Chi non la pensa come me giustamente non mi voterà. D'altra parte io sono amico di Oreste Perri da una vita (oltre che un grande sportivo anche una persona onesta ed un sindaco che a livello personale ha funzionato) e mai lo ho votato. E lui questo lo sapeva perchè glielo avevo detto. Di una cosa però potete stare certi. Da me non arriverà mai nessuna offesa a chi la pensa diversamente, la politica è fatta di discussione e confronto ma mai di insulti.

Se sarò eletto (ma la vedo dura) il mio impegno sarà verso lo sport. Perchè se è vero che i problemi di una città sono altri e più importanti non bisogna mai dimenticare che l'80 per cento dei cittadini fa sport. E non sono solo quelli che fanno già parte di società sportive e lo fanno a livello agonistico, professionistico o dilettante. Ma sono tutti gli altri. Quelli che al pomeriggio mettono la tuta e vanno a correre sugli argini, quelli che alla sera inforcano la bicicletta e percorrono chilometri sulle strade, quelli che un paio di volte alla settimana vanno in palestra o in piscina per tenersi in forma, quelli che mescolano divertimento e passione negli oratori, quelli che alla sera (magari appesantiti dagli anni e dalla pancetta) vanno a giocare a calcetto con gli amici. Lo sport di tutti e per tutti. Una città come Cremona deve fare di più. E lo si può fare solo ascoltando. Perchè chi non sa ascoltare non potrà mai risolvere i problemi.

906 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online