Lunedì, 22 aprile 2019 - ore 18.46

Giornate FAI di Primavera La visita guidata alla chiesa di San Luca di Cremona (Video di G.C.Storti)

Cittadini in coda per visitare i palazzi aperta dal FAI nelle giornate di primavera 23-24 marzo 2019. Le immagini che seguono desiderano essere una semplice testimonianza della visita guidata al complesso di San Luca a Cremona.

| Scritto da Redazione
Giornate FAI di Primavera La visita guidata alla chiesa di San Luca di Cremona (Video di G.C.Storti) Giornate FAI di Primavera La visita guidata alla chiesa di San Luca di Cremona (Video di G.C.Storti) Giornate FAI di Primavera La visita guidata alla chiesa di San Luca di Cremona (Video di G.C.Storti) Giornate FAI di Primavera La visita guidata alla chiesa di San Luca di Cremona (Video di G.C.Storti)


Giornate FAI di Primavera La visita guidata alla chiesa di San Luca di Cremona (Video di G.C.Storti)

Cittadini in coda per visitare i palazzi aperta dal FAI nelle giornate di primavera 23-24 marzo 2019. Le immagini che seguono desiderano essere una semplice testimonianza della visita guidata al complesso di San Luca a Cremona.

Appunto storici sul complesso di San Luca a Cremona

Particolarissima chiesa cremonese è una delle più antiche della città. Risale infatti al 1100, anno in cui venne costruita una chiesa molto semplice, a capanna come si dice in gergo, secondo lo stile romanico.Non è in realtà cambiata, ma viene solo abbellita dal protiro quattrocentesco che accoglie all’ingresso, elegantissimo con le sue colonne ed i leoni.

Cremona sfugge alla peste del ‘500 e rende grazie costruendo il piccolo tempietto ottagonale che occupa la parte sinistra della facciata.

Dedicato al Cristo risorto, realizzato in stile rinascimentale da Bernardino de Lera nel 1503.

Funzionale, poiché protegge anche un preziosissimo affresco del cristo dipinto sulla facciata, e dunque oggi al riparo.

L'interno della chiesa pesantemente rifatto nel corso del seicento, subì nel 1881, quando subentrarono i padri Barnabiti, un radicale intervento di restauro che riportò la chiesa alla sua primitiva bellezza, spogliandola però delle numerose opere d'arte che l'arricchivano.

Della decorazione quattrocentesca rimangono due ambienti nell'attuale sacrestia: nella prima stanza sono affrescati sulla volta prinicpale i quattro evangelisti, nella seconda la leggenda dei tre vivi e dei tre morti sulla parete laterale, affreschi realizzati da Antonio de Ferrara nel 1419, di evidente stile tardo gotico.

Tesoro è la sagrestia, che conserva affreschi quattrocenteschi.

Fonte : da turismo.cremona.it e lombardiadavedere.it

 

Video di Gian Carlo Storti welfare cremona 24  marzo 2019

Tutti gli altri video di welfare cremona li trovi qui https://www.welfarenetwork.it/video/

Cenno storico contemporaneo

Questa targa, postata sul tempietto di San Luca ricorda tre giovani cremonesi 'falciati da mitraglia tedesca' il 26 aprile 1945.

Due erano studenti e l'altro operaio. I lori nomi scolpiti sulla pietra a a memoria delle battaglie per la libertà della città di Cremona e dell'intero paese.

341 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online