Domenica, 08 dicembre 2019 - ore 14.13

(Video) No alle tasse sulla Bontà . Viva Mattarella , un grande Presidente di Gian Carlo Storti

Discorso di fine anno . Quattro sono le cose che mi hanno favorevolmente colpito: il richiamo alla comunità, che cosa significa la sicurezza, il No alla tassa sulla bontà ed il saluto agli immigrati

| Scritto da Redazione
(Video) No alle tasse sulla Bontà . Viva Mattarella , un grande Presidente di Gian Carlo Storti


(Video) No alle tasse sulla Bontà . Viva Mattarella , un grande Presidente di Gian Carlo Storti

Discorso di fine anno . Quattro sono le cose che mi hanno favorevolmente colpito: il richiamo alla comunità, che cosa significa la sicurezza, il No alla tassa sulla bontà ed il saluto agli immigrati

 

Sentirsi comunità: Il capo dello Stato spiega che sentirsi comunità significa essere "consapevoli degli elementi che ci uniscono", rifiutando "l'astio, l'insulto, l'intolleranza, che creano ostilità e timore".

Sicurezza garantendo convivenza:” Alcuni diranno che questa è retorica dei buoni sentimenti e che bisogna pensare soprattutto alla sicurezza". Ma la sicurezza c'è solo "se tutti si sentono rispettati. La vera sicurezza si realizza, con efficacia, preservando e garantendo i valori positivi della convivenza".

Il no alla tasse sul Terzo settore :  si devono evitare "tasse sulla bontà". Il presidente parla dell'Italia migliore, quella solidale che opera anche nel volontariato, nel Terzo Settore, nel Non profit e rappresenta "una rete preziosa di solidarietà. Si tratta di realtà che hanno ben chiara la pari dignità di ogni persona e che meritano maggiore sostegno da parte delle istituzioni, anche perché, sovente, suppliscono a lacune o a ritardi dello Stato negli interventi in aiuto dei più deboli, degli emarginati, di anziani soli, di famiglie in difficoltà, di senzatetto’.

Gli auguri agli immigrati: "Auguro buon anno ai cinque milioni di immigrati che vivono, lavorano, vanno a scuola, praticano sport, nel nostro Paese", dice il presidente. Poi ricorda che sono "molte ancora le questioni da risolvere. La mancanza di lavoro che si mantiene a livelli intollerabili. L'alto debito pubblico che penalizza lo Stato e i cittadini e pone una pesante ipoteca sul futuro dei giovani"

-----

Dall’età della ragione , dai 16 anni, datata con la partecipazione alle lotte studentesche a partire del 1967  ho ascoltato i discorsi di diversi Presidenti della Repubblica ( da Saragat in poi). Fino alle elezioni di Mattarella ho sempre pensato che il miglior era Sandro Pertini, uomo laico, socialista, in grado di dare segnali forti ai giovani ecc. Oggi credo che invece sia Mattarella quello più solido e capace della storia repubblicana ( Napolitano mi ha deluso moltissimo). Questo uomo con una storia limpida di democristiano prima e  di ulivista dopo ha saputo in questo anno costituire un governo , espressione del voto, e via via smontare la loro politica di attacco frontale all’Europa evitando il disastro politico ed economico del paese.

Per questo , da cittadino comune, da fans dico Viva Mattarella, un grande Presidente.

-----------------------

I Presidenti della Repubblica  dal 1946 ad oggi.

ENRICO DE NICOLA 1946 (Presidente provvisorio della Repubblica) - 1948.

LUIGI EINAUDI (1948-1955)

GIOVANNI GRONCHI (1955-1962)

ANTONIO SEGNI (1962-1964)

GIUSEPPE SARAGAT (1964-1971)

GIOVANNI LEONE (1971-1978)

SANDRO PERTINI (1978-1985)

FRANCESCO COSSIGA (1985-1992)

Oscar Luigi Scalfaro  (1992-1999)

Carlo Azeglio Ciampi ( 1999-2006)

GIORGIO NAPOLITANO (2006-2015)

 

678 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online