Sabato, 14 dicembre 2019 - ore 23.19

Giovanni Leoni, ex sindaco di Gussola, risponde a Sante Gerelli su via Roma.

Caro direttore, per deformazione professionale è mia abitudine cercare di dare risposte concrete con i fatti e di non entrare in inutili polemiche.

| Scritto da Redazione
Giovanni Leoni, ex sindaco di Gussola, risponde a Sante Gerelli su via Roma.

Giovanni Leoni, ex sindaco di Gussola, risponde a Sante Gerelli su via Roma.

Caro direttore, per deformazione professionale è mia abitudine cercare di dare risposte concrete con i fatti e di non entrare in inutili polemiche.

 Questa volta, con l’ennesima provocazione, è il caso di dire che il vaso è colmo e quindi mi sento in dovere di rispondere all’anima ‘pura’ ma inquieta del ‘compagno’ Sante Gerelli del quale e del suo metodo di fare politica, con attacchi personali al limite della querela, e ne ho le tasche piene, ne ho avuto sufficiente sopportazione ben dieci 1999/2009 durante i miei due mandati da Sindaco pro tempore di Gussola, quando purtroppo per lui, sedeva nei banchi della minoranza Consigliare. Ribadisco ciò che gli dissi già in quegli anni. ‘Caro Sante, se hai ancora dei dubbi o mal di pancia sulla regolarità della mia passata attività amministrativa da Sindaco di Gussola o se a distanza ormai di vent’anni hai ancora dei mal di pancia o ti bruciano ancora quelle due sconfitte elettorali hai tutti gli strumenti legali per farlo.

Alla gente di Gussola devo un vero chiarimento tecnico/finanziario e la mia versione dei fatti. Chi ha circa la mia età ricorderà che prima della mia elezione, parliamo tra gli anni ‘90 e il ‘99, la via Roma già a causa delle vecchie fognature era dissestata (in Comune ci sono le immagini all’interno delle tubazioni grazie ad una verifica scientifica che la mia Giunta fece fare).

Quel disastro non era dovuto, alla responsabilità dei tecnici o dei sindaci di allora (tra i quali un certo Giuseppe Gerelli, padre di Sante) ma semplicemente era dovuto al fatto che quando le fognature furono realizzate furono calcolate per gli autocarri dell’epoca meno pesanti e che singolarmente portavano carichi meno concentrati.

Nel tempo le cose cambiarono aumentò il numero dei mezzi di trasporto ma soprattutto aumentò il loro peso e la loro portata i termini di tonnellate. Ciò comportò, ancor ben prima della mia doppia elezione a Sindaco, il dissesto della fognatura imputata, con il conseguente disagio per la gente di Gussola e di via Roma.

Il fatto poi, che il sottoscritto una volta divenuto Sindaco, assieme alle sue Giunte ottenne dei finanziamenti per rifare le fognature, per gravare il meno possibile sui bilanci comunali e riportare per almeno altri dieci anni un po’ di sicurezza e di vivibilità in via Roma, non mi pare proprio un operazione di poco conto.

Se poi oggi, a distanza di tempo e di anni, la politica dei trasporti ha incentivato il trasporto pesante al posto di diminuirlo, se poi oggi a distanza di tempo, la mancata realizzazione autostrada TiBre bloccata dal Governo Delrio, immagino, con la felicità del compagno Gerelli, ha permesso ai mezzi pesanti di entrare ancora in centro a Gussola non posso farci niente.

Ricordo che se fosse stata realizzata nei tempi previsti, a Gussola i mezzi pesanti proventi da e per Cremona avrebbero deviato su altra viabilità. Non credo che tutto ciò sia da imputare al sottoscritto e alle sue giunte. Vedi Sante, per più dieci anni durante i miei mandati e il mandato dell’amico Chiesa, alle nostre rimostranze rispetto alle amministrazioni che ci avevano preceduto e ai problemi che ci avevano lasciato in eredità da te e i tuoi compagni, ci sentivamo rispondere: ‘Avete voluto la bicicletta, adesso tocca a voi. Pedalate’. Bene, i cittadini di Gussola nelle recenti elezioni del 2014, che purtroppo, hanno visto soccombere la nostra lista con a capo l’uscente Sindaco e ricandidato Marino Chiesa, hanno fatto una scelta. Nelle elezioni del 2019 vedremo cosa faranno.

Giovanni Leoni (Sindaco Pro-tempore del Comune di  Gussola anni 1999/2009)

1014 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online