Lunedì, 26 ottobre 2020 - ore 04.38

Grandine devasta le risaie nel Pavese

Sul confine con Novara. Stalle allagate nel Varesotto

| Scritto da Redazione
Grandine devasta le risaie nel Pavese

Grandine sulle risaie in provincia di Pavia al confine con Novara, con le spighe pronte per la raccolta piegate e svuotate dalla furia della tempesta e danni che nelle aziende colpite arrivano fino al 100%. Lo rende noto la Coldiretti Lombardia che sta monitorando gli effetti nelle campagne della nuova ondata di maltempo che si sta abbattendo sulla regione.

Nelle scorse ore - precisa la Coldiretti Lombardia - chicchi di ghiaccio e trombe d'aria hanno investito anche alcuni comuni dell'alto Mantovano, in particolare nella zona di Casalmoro e Asola, dove si segnalano campi di mais distrutti. Disagi anche nel Varesotto, a Nord della provincia, con stalle e fienili allagati. La violenza del meteo - evidenzia la Coldiretti - è il risultato dell'enorme energia termica accumulata nell'atmosfera in un anno in cui la temperatura è stata finora di oltre un grado (+1,05 gradi) superiore alla media storica classificandosi in Italia al secondo posto tra i più bollenti dal 1800, sulla base dell'analisi Coldiretti su dati Isac Cnr relativi ai primi otto mesi dai quali si evidenzia anche la caduta di circa il 25% di pioggia in meno a livello nazionale nonostante il moltiplicarsi di nubifragi e grandinate.

Siamo di fronte - conclude la Coldiretti - alle conseguenze dei cambiamenti climatici con una tendenza alla tropicalizzazione che si manifesta con grandine di maggiori dimensioni, una più elevata frequenza di eventi violenti, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi e intense ed il rapido passaggio dal sole al maltempo, con costi per oltre 14 miliardi di euro in un decennio, tra perdite della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne con allagamenti, frane e smottamenti. (ANSA)

213 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria