Lunedì, 17 gennaio 2022 - ore 20.53

Iardino, impegno maggiore sulla prevenzione dell'Aids

'Un cantiere sull' Hiv per capire i bisogni delle persone'

| Scritto da Redazione
Iardino, impegno maggiore sulla prevenzione dell'Aids

"Ho un sogno: vorrei aprire un cantiere sull'Hiv per capire quali sono i bisogni delle persone, che garantisca un impegno maggiore sulla prevenzione, che intervenga concretamente sullo stigma superando l'obsoleto consenso informato sul test dell'Hiv".

Lo ha detto Rosaria Iardino, presidente della Fondazione The Bridge nell'Aula dei Gruppi parlamentari della Camera dei deputati durante l'incontro "1981-2021 di HIV: quarant'anni nella storia".

  "Questo Paese ha fatto tantissimo - ha sottolineato -.

    All'Italia vanno tanti grazie: per le terapie, per l'accesso alle cure, per l'impegno dei medici che insieme a noi venivano discriminati, grazie anche all'industria farmaceutica, alla politica, alla legge 135, a Mauro D'Attis, ai nuovi clinici.

    Dobbiamo riformare l'Hiv perché i tempi sono cambiati, perché dobbiamo ripensare ai bisogni e alle strategie, in base al PNRR, non solo intervenire sulla presa in carico dei pazienti ma sull'aspetto sociale per superare lo stigma che ancora non permette l'accesso ai fondi assicurativi integrati e a tutti gli strumenti che consentono di fare un passo in avanti e raggiungere nuovi step. La comunicazione - ha concluso Iardino - ha un ruolo fondamentale: negli anni abbiamo assistito ad un'evoluzione che oggi apre nuove strade. (ANSA).

104 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria