Martedì, 25 gennaio 2022 - ore 08.22

Il Piccolo : A2A-Lgh Galimberti sulle spine. Che succederà ?| GCStorti

Sulla vicenda A2A-Lgh è intervenuta la Corte dei Conti che contesta a 5 sindaci (fra cui Galimberti) la mancata effettuazione di una gara pubblica, da qui il presunto danno erariale..

| Scritto da Redazione
Il Piccolo : A2A-Lgh Galimberti sulle spine. Che succederà ?| GCStorti

Il Piccolo : A2A-Lgh Galimberti sulle spine. Che succederà ?| GCStorti

Sulla vicenda A2A-Lgh è intervenuta la Corte dei Conti che contesta a 5 sindaci (fra cui Galimberti) la mancata effettuazione di una gara pubblica, da qui il presunto danno erariale..

Nel numero 44 di sabato 4 dicembre 2021 Vanni Raineri scrive una pagina chiara sulla vicenda A2A-LGH che  sta coinvolgendo ben 5 sindaci, fra cui Gianluca Galimberti, dei quali un, il sindaco di Rovato, si è già dimesso.

Ecco che cosa scrive fra l’altro Vanni Rainieri : “Il clima attorno alla discussa fusione tra Lgh e A2a si sta facendo rovente. A seguito delle indagini in corso sul presunto danno erariale, il sindaco di Rovato, una delle città coinvolte nel processo di fusione, ha deciso di dimettersi. Si tratta di Tiziano Belotti, che un anno fa era stato confermato primo cittadino della città bresciana con la maggioranza assoluta dei voti già al primo turno. La lettera di dimissioni è stata protocollata giovedì pomeriggio, e consegnata a tutti i consiglieri comunali. Nel caso (assai probabile) che Belotti non ci ripensi nelle due settimane concesse, il Comune sarà commissariato e i suoi cittadini dovranno tornare alle urne probabilmente la prossima primavera. Fu nel 2015 che Lgh, nata dalla sinergia tra 5 aziende (Aem Cremona, Scs Crema, Asm Pavia, Astem Lodi e Cogeme Rovato) cedette il 51% delle quote ad A2a, che allargava così la sua area di influenza in Lombardia. A decidere la cessione furono i 5 consigli comunali, e già allora non mancarono le critiche da parte delle opposizioni. Poi si è mossa la giustizia, sino a che la Corte dei Conti giovedì ha notificato ai sindaci (anche a quello di Cremona Gianluca Galimberti) un atto di costituzione in mora, col quale il magistrato Francesco Foggia, che coordina l’indagine della Corte dei Conti, invita i destinatari a risarcire in solido l’eventuale danno erariale. Ai 5 sindaci si contesta la mancata effettuazione di una gara pubblica, da qui il presunto danno erariale. Da segnalare che due mesi fa le assemblee straordinarie di Linea Group Holding e A2a avevano approvato il progetto di fusione per incorporazione della Multiutility delle 5 città lombarde in A2a, che già le controllava detenendo appunto il 51% delle quote”.

Leggi tutto l’articolo clicca qui.

Considerazione redazioni welfare

Non abbiamo le competenze per entrare nel merito della questione. Sara la Corte dei Conti a dover sbrogliare la matassa. Non può essere scaricata la colpa su ha mosso la questione. La politica è fatta anche di dure battaglie sul merito. E il merito non è una nocciolina. L’operazione di cessione di LgH ad A2A è stata fatta- così contesta la Corte dei Conti senza effettuare una gara pubblica. L’osservazione non è peregrina ma apre tutto un capitolo, al di là della legge, sul modo di governare. E’ nata in questi anni la cultura amministrativa della ‘semplificazione’ per non allungare i tempi e fare in fretta.La storia ci dice che “ fare buona politica”  significa prima di tutto  rispettare le leggi non interpretandole a proprio favore.

Attendiamo gli sviluppi ed abbiamo fiducia nel lavoro della Corte dei Conti.

Ma il nostro sindaco- Gianluca Galimberti- non ha nulla da dire?

Buona settimana

Gian Carlo Storti

Cr 5 dicembre 2021

p.s. Welfare ringrazia Vanni Raineri per averci concesso la pubblicazione del suo interessante articolo

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

608 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online