Mercoledì, 27 ottobre 2021 - ore 00.01

Sanità Le nuove 3 case di Comunità a Cremona,Soresina e Rivolta d’adda|GCStorti

E’ quanto prevede la delibera approvata dalla Giunta Lombarda dell’ 11 ottobre 2021 Mancano Crema e Casalmaggiore

| Scritto da Redazione
Sanità Le nuove 3 case di Comunità a Cremona,Soresina e Rivolta d’adda|GCStorti Sanità Le nuove 3 case di Comunità a Cremona,Soresina e Rivolta d’adda|GCStorti Sanità Le nuove 3 case di Comunità a Cremona,Soresina e Rivolta d’adda|GCStorti

Sanità Le nuove 3 case di Comunità a Cremona,Soresina e Rivolta d’adda|GCStorti 

 E’ quanto prevede  la delibera approvata dalla  Giunta Lombarda dell’ 11 ottobre 2021 Mancano Crema e Casalmaggiore

Le nuove tre case di Comunità troveranno spazio  a Cremona nell’ex Inam, a Soresina negli spazi del Robbiani ed a Rivolta nell’ospedale che sarà anche potenziato.

In tale quadro pare che il Maggiore di Cremona, Ospedale di comunità, avrà posti letto in più dedicati alla bassa intensità.

Il provvedimento dà il via libera agli interventi sugli edifici di proprietà del Servizio sanitario regionale (115 Case della Comunità e 53 Ospedali di Comunità) per i quali le Ats dovranno far pervenire entro il primo dicembre alla Direzione generale Welfare i progetti di fattibilità tecnico-economica, che saranno approvati entro il 31 dello steso mese.

Le Case di comunità diventeranno quindi lo strumento attraverso cui coordinare tutti i servizi offerti, in cui opereranno team multidisciplinari di medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, medici specialistici, infermieri di comunità — una nuova figura chiave nei rapporti — e potrà ospitare anche assistenti sociali.

All’interno delle Case di comunità dovrà inoltre realizzarsi l’integrazione tra i servizi sanitari e sociosanitari con i servizi sociali territoriali, potendo contare sulla presenza degli assistenti sociali e dovrà configurarsi quale punto di riferimento per la popolazione che avrà a disposizione ambulatori e professionisti polispecialistici (come era un tempo nell’ex Inam).

Nel distretto cremasco l’ospedale Santa Marta di Rivolta d’Adda, che fa parte dell’Asst di Crema, sarà la sede proprio di una Casa di comunità e di un Ospedale di comunità.

Non ancora definito  il futuro dell’immobile dell’ex tribunale di Crema (da ormai sette mesi adibito a centro massivo vaccinale) di proprietà del Comune.

Il territorio chiede che anch’esso  diventi una casa di comunità

 ----------------

Considerazioni redazione welfare

 Sicuramente i cittadini di Cremona ricorderanno le ‘battaglie ‘ fatte per evitarne la chiusura. Una decisione sbagliata assunta allora dai dirigenti della Asst con la copertura della Regione Lombardia , dell’allora sindaco di Cremona e del Presidente della provincia.

Quella chiusura ha indebolito , anni dopo,  la lotta al covid in quanto palesemente è venuta a mancare una struttura intermedia fra il territorio e l’ospedale. Ora la Regione torna sui suoi passi. Bene. Ma attenzione vi sono sul territorio ancora alcuni punti deboli . Giustamente Crema  rivendica il riutilizzo a scopi sanitari dell’ex Tribunale di Crema ed i sindaci dell’Oglio Po chiedono una nuova struttura che possa meglio operare su un territorio che ha debolezze fortemente denunciate in questi anni.

Il nuovo Ospedale di Cremona pare sia stato deciso. Anche qui attenzione: il rischio è che diminuiscano i posti letto rispetto ai numeri attuali ed anche alcune specialità.

E per il vecchio si parla del suo abbattimento ( tutto o in parte ?) ma intanto si apprende che giustamente stanno pensando alla ristrutturazione di alcuni reparti ecc.

Non è che il nuovo Ospedale sia uno specchietto per le allodole in vista delle prossime elezioni regionali?

La sinistra dovrebbe riflettere ed assumere una forte iniziativa su questi temi non dando tregua alla Regione.

 

Red/welcr/gcst

Cremona 13 ottobre 2021

 ------------------------

 Venerdì 11 Novembre 2011

Ex Inam, Maura Ruggeri: "Gia' tutto deciso, e' una vera e propria presa in giro!"

  Mercoledì 09 Novembre 2011

No chiusura ex Inam. Continua raccolta firme di Fed. Sinistra e Sel. Video

  Martedì 25 Ottobre 2011

Ex Inam. Il PD non molla e chiede riunione commissioni.

 

Qui la delibera della Giunta della Regione Lombardia

 

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

1512 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online