Sabato, 13 agosto 2022 - ore 05.13

INPS.Cancella indennità disoccupazione ai frontalieri. Proteste

| Scritto da Redazione
INPS.Cancella indennità disoccupazione ai frontalieri. Proteste

Con una decisione arbitraria, l’INPS ha stabilito che a partire da settembre 2012 ai frontalieri italiani in Svizzera che hanno perso il posto di lavoro non venga più pagata l’indennità di disoccupazione speciale, che spetta loro in forza di una legge dello Stato italiano, riducendo il diritto ad una semplice indennità ordinaria di disoccupazione.
Il Consiglio Generale degli Italiani all’Estero ribadisce che:
•Il diritto alla disoccupazione speciale dei frontalieri è frutto della legge 147/97, che ad oggi non è mai stata abrogata;
•L’indennità speciale per i frontalieri disoccupati spetta per 12 mesi, mentre l’indennità ordinaria spetta soltanto per 8 mesi;
•L’importo della disoccupazione speciale è pari al 50% del salario percepito in Svizzera, mentre l’indennità ordinaria è nettamente inferiore;
•I soldi del fondo per pagare la disoccupazione speciale ci sono e sono stati versati dalle lavoratrici e dai lavoratori frontalieri attraverso le trattenute sulla loro busta paga, nonché dai loro datori di lavoro.
Il Consiglio Generale degli Italiani all’Estero considera la scelta dell’INPS sbagliata e fortemente penalizzante nei confronti dei frontalieri, specialmente in un periodo di crisi come quello attuale.
All’INPS occorre ricordare che il fondo speciale per la disoccupazione dei frontalieri giacente presso l’Istituto medesimo ammonta ancora a poco meno di trecento milioni di euro, e che tale somma è l’esclusivo risultato dei contributi che i frontalieri  ed i loro datori di lavoro hanno versato. I soldi devono essere utilizzati esclusivamente, come previsto dalla legge 147/97, per pagare l’indennità speciale di disoccupazione ai frontalieri italiani in Svizzera.

Odg presentato da Claudio Pozzetti ed approvato all'unanimità
dal CGE (Consiglio Generale degli Italiani all'Estero) nella seduta del 7 dicembre  a Roma.

2779 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

BRUXELLES\ aise\ L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA PREVENZIONE E LA CURA DEL CANCRO: 35 MILIONI DI EURO DALL’UE

BRUXELLES\ aise\ L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA PREVENZIONE E LA CURA DEL CANCRO: 35 MILIONI DI EURO DALL’UE

La Commissione europea ha aperto oggi, 9 luglio, un invito a presentare proposte, con uno stanziamento di 35 milioni di euro, a favore dello sviluppo dell’analisi delle immagini medicali per la diagnosi del cancro, basata sull’intelligenza artificiale, e di altri strumenti e tecniche di analisi per la prevenzione, la previsione e la cura delle forme più comuni di cancro.