Lunedì, 15 aprile 2024 - ore 21.33

Lavoro, gratis? No grazie, a Bruxelles arriva 'Carta stage di qualità'

Stop allo sfruttamento degli stagisti. Iniziativa Network europeo giovani, solo 1/3 retribuiti in UE

| Scritto da Redazione
Lavoro, gratis? No grazie, a Bruxelles arriva 'Carta stage di qualità'

L'European Youth Forum (Eyf), il più grande network europeo di  associazioni giovanili presenta ai datori di lavoro la "Carta dello stage di qualità". Secondo l'associazione, stage retribuiti, contrattualizzati e formativi sono la chiave per dire basta all'utilizzo di quella che dovrebbe essere un'esperienza formativa come un posto di lavoro non retribuito. Oggi, secondo dati della Commissione europea infatti, solo un terzo degli stage fatti in Europa sono retribuiti e solo nel 35 per cento dei casi c'è un regolare contratto. Nella guida si possono leggere dei consigli pratici rivolti ai datori di lavoro per garantire stage di qualità. Prima di tutto viene raccomandata una fase di preparazione, con una valutazione concreta del numero di stage che si possono offrire, la creazione di un contatto diretto con le istituzioni scolastiche (scuole ed università), la strutturazione dettagliata del programma di stage ed una selezione oculata dei profili di ragazzi a cui offrire un'opportunità di stage.  In secondo luogo, durante l'esperienza, informare dettagliatamente i ragazzi dei propri compiti, predisporre una supervisione puntuale, assicurare che l'esperienza sia davvero formativa e prevedere un'equa compensazione. Infine, al termine dello stage, si consiglia di effettuare un'attenta valutazione dell'esperienza, registrare eventuali critiche e osservazioni e offrire una certificazione dello stage. "Stage migliori sono un vantaggio concreto sia per i giovani che per i datori di lavoro - ha detto Johanna Nyman, presidente dell'Eyf -. Purtroppo oggi troppo spesso gli stage sono considerati come opportunità di lavoro non retribuito". La guida è stata realizzata dall'European Youth Forum (Eyf), in collaborazione con Abbvie, Adecco Group, Epaca, EUK Consulting, Microsoft e Titan Cement Group.

 

2713 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

BRUXELLES\ aise\ L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA PREVENZIONE E LA CURA DEL CANCRO: 35 MILIONI DI EURO DALL’UE

BRUXELLES\ aise\ L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA PREVENZIONE E LA CURA DEL CANCRO: 35 MILIONI DI EURO DALL’UE

La Commissione europea ha aperto oggi, 9 luglio, un invito a presentare proposte, con uno stanziamento di 35 milioni di euro, a favore dello sviluppo dell’analisi delle immagini medicali per la diagnosi del cancro, basata sull’intelligenza artificiale, e di altri strumenti e tecniche di analisi per la prevenzione, la previsione e la cura delle forme più comuni di cancro.