Sabato, 17 aprile 2021 - ore 07.24

Licio D’Avossa non demorde Cremona Perché la magistratura non ha portato avanti la mia denuncia?

Licio D’Avossa non demorde ‘ Nonostante la mia denuncia per uso improprio di un’auto ‘blu’sia stata archiviata la ripropongo e chiedo l’incontro ai giudici’

| Scritto da Redazione
Licio D’Avossa non demorde Cremona Perché la magistratura non ha portato avanti la mia denuncia? Licio D’Avossa non demorde Cremona Perché la magistratura non ha portato avanti la mia denuncia?


I fatti .

Nell’ottobre 2011 Licio D’Avossa con un esposto al Procuratore della Repubblica del tribunale di Cremona denuncia due comportamenti- a suo dire irregolari- che coinvolgevano il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Cremona Dott.ssa Simona Mariani.

I comportamenti irregolari denunciati sono stati:

  1. L’allestimento , all’interno dell’ospedale, di una cucina- il cui scopo era di ricevere gli amici- del costo di 8mila euro;
  2. Invece di utilizzare la foresteria la dirigente si faceva ’prelevare al proprio domicilio- sito in provincia di Milano- ed ivi riaccompagnare al termine  della giornata di lavoro con l’automobile di servizio e relativo autista dipendente per un totale di 400 chilometri al giorno e di circa cinque ore giornaliere di lavoro straordinario’.

A questo primo esposto non ottiene risposta  e quindi il 23 maggio del 2012 rilascia alla Guardia di Finanza di Cremona una nuova denuncia altrettanto circonstanziata.

La risposta  arriva il 19 agosto 2014 con una nota del sostituto procuratore della Repubblica – dott. Francesco Messina- che esprime parere contrario al proseguo della pratica ritendo il ‘ soggetto non legittimato in quanto non risulta essere parte del procedimento’.

Il giudice Platè, con nota del 20 agosto 2014,  scrive : ‘ non trattandosi di persona offesa del reato (….) rigetta, allo stato, la richiesta’.

Licio D’Avossa non ci sta ad alla luce di ultimi fatti di cronaca nazionale decide di riproporre all’opinione pubblica il tema mostrando la volontà di andare avanti e di chiamare in causa anche  il Presidente della Repubblica.

Nell’intervista chiede un incontro ai giudici ed invita la dott.ssa Simona Mariani a querelarlo.

Chi è Licio D’avossa E’ un cittadino cremonese, ex funzionario di banca, che è stato  Presidente dell’Ente Asili Infantili  e dal 1985 al 1990 Consigliere Comunale del Pci a Cremona. Ha poi presieduto dal 1984 al 2011 il Centro Tutela dei Diritti del Malato ( ex Tribunale del Malato) ed ora è Presidente dell’associazione Cremona For kenia (che ha fondato) e che ha organizzato , nello scorso novembre 2015, la Carovana della Pace Mombasa-Nairobi incontrando Papa Francesco.

----

Come sito abbiamo ritenuto di accogliere la sua richiesta di intervista che lascia dell’amaro in bocca in un cittadino che ha il solo torto di aver denunciato comportamenti- ritenuti irregolari- da parte di un funzionario della pubblica amministrazione , o come lo stesso D’Avossa dice ‘ servitore dello stato’.

Red/welcr/gcst

2339 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online