Sabato, 04 luglio 2020 - ore 23.23

LnM Elezioni Polonia: Un'affluenza record porta Trzaskowski ad insidiare Duda| Matteo Cazzulani, Cracovia Polonia

Secondo i primi risultati, Duda ha ottenuto il 41% dei consensi, seguito da Trzaskowski con il 30%.

| Scritto da Redazione
LnM Elezioni Polonia: Un'affluenza record porta Trzaskowski ad insidiare Duda| Matteo Cazzulani, Cracovia Polonia

LnM Elezioni Polonia: Un'affluenza record porta Trzaskowski ad insidiare Duda| Matteo Cazzulani, Cracovia Polonia

Cracovia (Polonia) - Il presidente uscente contro il sindaco della capitale. La destra sociale contro il centrodestra. Questo il risultato del primo turno delle elezioni presidenziali polacche che, secondo gli exit poll, stimano il presidente uscente, il conservatore Andrzej Duda, sfidare il sindaco di Varsavia, il moderato Rafal Trzaskowski, nel ballottaggio di Domenica 12 Luglio. Le elezioni, già al primo turno, hanno fatto la storia, con un'affluenza del 62% che rappresenta il risultato più alto mai raggiunto in una votazione nel paese dal 1990 ad oggi.

LnM 

Il risultato di Duda, sostenuto in maniera compatta dalla coalizione di governo, in particolare dal suo partito Diritto e Giustizia, rappresenta un campanello d'allarme per il presidente uscente, che solo poche settimane or sono era considerato capace di chiudere la contesa al primo turno.

A causare tale risultato è stata la troppo alta sicurezza da parte di Duda di avere la vittoria in tasca: fatto che ha portato il presidente uscente a condurre una campagna elettorale priva di quel carisma che, 5 anni fa, ha visto Duda spodestare il presidente Komorowski in maniera quasi inaspettata.

D'altro canto, Trzaskowski, candidato della Piattaforma Civica subentrato in medias res alla candidata precedentemente designata dal suo partito, Malgorzata Kidawa-Blonska, è stato capace non solamente di compattare il proprio elettorato, ma anche di catturare il consenso degli indecisi in poche settimane di campagna elettorale.

Scatta la caccia agli apparentamenti

A dare credito all'ipotesi di un possibile sorpasso di Trzaskowski ai danni di Duda - risultato molto probabile - è la performance dei candidati che non si sono qualificati al ballottaggio.

L'indipendente Szymon Holownia, giornalista e saggista con un programma ascrivibile grossomodo al solco del centrosinistra, è il maggior indiziato a fare confluire il suo 13% a sostegno del sindaco di Varsavia in nome della comune opposizione ai conservatori al governo da 5 anni.

Il progressista Robert Biedron, candidato della Sinistra capace di ottenere un inaspettato 3%, e Wladyslaw Kosiniak-Kamysz, segretario nazionale del Partito Contandino (che in Europa appartiene al Partito Popolare Europeo come la Piattaforma Civica di Trzaskowski) votato dal 2% degli elettori, sono altri due candidati che potrebbero fare convogliare i propri consensi su Trzaskowski per spodestare Duda dalla presidenza.

Punto interrogativo, invece, è rappresentato da Krzysztof Bosak, candidato della Confederazione, soggetto politico nazionalista-libertario, il cui elettorato potrebbe spaccarsi al ballottaggio, con la fazione nazionalista più propensa a sostenere Duda, e la parte libertaria maggiormente vicina al programma filo-imprenditoriale di Trzaskowski.

Bosak è portatore di un considerevole bottino di voti: un 7% pari al quarto posto nella classifica dei candidati più votati dopo Duda, Trzaskowski e Holownia.

Duda e Trzaskowski: chi sostiene chi

 

La chiave per vincere il ballottaggio sarà, per Duda e Trzaskowski, la capacità, nelle prossime due settimane, di compattare, oltre che espandere, il proprio elettorato.

Duda, appoggiato fortemente dall'episcopato polacco, dovrà portare alle urne prevalentemente pensionati, proletariato rurale e sottoproletariato urbano, oltre che convincere l'elettorato di Bosak a confluire su di lui al ballottaggio.

Trzaskowski, invece, oltre agli elettori di Holownia, Biedron e Kosiniak-Kamysz, sarà chiamato a mobilitare gli imprenditori, i lavoratori autonomi, e la borghesia della città.

Matteo Cazzulani, Cracovia Polonia

@MatteoCazzulani

 28 giugno 2020

395 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online