Martedì, 16 luglio 2024 - ore 10.36

Lombardia BUSSOLATI E NEGRI (#PD): PENDOLARI ANCORA NELLE MANI DI TRENORD

PER ALTRI DIECI ANNI, LEGA E FRATELLI D’ITALIA SORDI ALLA RABBIA DEI PENDOLARI”

| Scritto da Redazione
Lombardia BUSSOLATI E NEGRI (#PD):  PENDOLARI ANCORA NELLE MANI DI TRENORD

Lombardia BUSSOLATI E NEGRI (PD): “LA REGIONE RICONSEGNERÀ I PENDOLARI NELLE MANI DI TRENORD PER ALTRI DIECI ANNI, LEGA E FRATELLI D’ITALIA SORDI ALLA RABBIA DEI PENDOLARI”

Nell’audizione avvenuta oggi in commissione trasporti del Consiglio regionale della Lombardia, l’assessore Lucente ha affermato che nel giro di un paio di settimane la giunta regionale delibererà l’affidamento senza gara del servizio di trasporto ferroviario regionale a Trenord per i prossimi dieci anni. Duro il commento del Partito Democratico: “L’assessore Lucente conferma che l’intenzione della giunta regionale, dopo ben tre proroghe, è di riconsegnare i pendolari lombardi nelle mani di Trenord fino al 2033 – dichiarano i consiglieri regionali dem Pietro Bussolati e Simone Negri -. Fratelli d’Italia e Lega hanno deciso di ignorare la rabbia e la frustrazione di chi, tutti i giorni, viaggia sui treni regionali e, anzi, premieranno Trenord con dieci anni di contratto in più, senza curarsi dei rilievi dell’Agenzia di regolazione dei trasporti rispetto alla durata del rinnovo.

La Regione, alla fine, non ha intenzione di cambiare nulla, disattendendo le richieste dei pendolari. A Trenord, inoltre, andrà circa la metà delle risorse a disposizione dell’intero trasporto pubblico in Lombardia, che già versa in condizioni molto difficili per il grave sottofinanziamento, con il concreto rischio vengano ridotte le risorse a favore delle agenzie e quindi del trasporto pubblico su gomma. Ma le brutte notizie per i pendolari non sono finite qui, perché dai numeri forniti dall’assessore, che prevede un’impennata dei ricavi dell’azienda ferroviaria regionale da qui ai prossimi dieci anni, sembra che si prospettino anche consistenti aumenti del costo di biglietti e abbonamenti. Si parte male, è cambiato il nome dell’assessore ma, con il centrodestra in Regione, per il trasporto pubblico lombardo e per chi lo utilizza non c’è mai una buona notizia.”

 

 

 

 

 

596 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online