Martedì, 26 maggio 2020 - ore 04.25

Loredana De Vita ha pubblicato il romanzo che narra della tratta delle immigrate come schiave del sesso.

Da gennaio in libreria il romanzo di Loredana De Vita “Il vento trascina”(ed. Nulla die) che svela con crudo realismo una storia mai narrata.

| Scritto da Redazione
Loredana De Vita ha pubblicato  il romanzo che narra della tratta delle immigrate come schiave del sesso.

Loredana De Vita ha pubblicato  il romanzo che narra della tratta delle immigrate come schiave del sesso.

Da gennaio in libreria il romanzo di Loredana De Vita “Il vento trascina”(ed. Nulla die) che svela con crudo realismo una storia mai narrata.

ll romanzo, vincitore del Premio del mare Marcello Guarnaccia 2019-2020, racconta di Loveth, una ragazza nigeriana venuta dal mare, e di Tommaso, un giovane psicologo italiano che, raccontandosi, provano a sconfiggere i propri fantasmi. Il dolore non ha confini né colore o lingua o cultura; il dolore è l’urlo silenzioso sebbene disperato di chi nel tormento della propria esperienza rischia di perdere se stesso. Tommaso attraversa il mare per sfuggire al dolore, Loveth per costruire una speranza, entrambi daranno un nome all’orrore, entrambi cercheranno parole d’amore.

La storia, ambientata a Napoli e Capri, seguendo la rotta dei migranti dal’Africa, è metafora del mare di solitudine nel quale si dibattono i protagonisti insieme agli «ignoti» scomparsi nel fondo del Mediterraneo e i tanti «sommersi» nel quotidiano di una finta serenità cui l’autrice dà voce. 

FONTE COMUNICATI-STAMPA.NET

767 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online