Lunedì, 23 novembre 2020 - ore 23.36

M5S Cremasco FONDAZIONE BENEFATTORI CREMASCHI: LA BONALDI LA SMETTA DI FARE PONZIO PILATO!

Il M5S Cremasco ha sempre avuto un atteggiamento responsabile, rispettoso, schietto, ma allo stesso tempo costruttivo nei confronti di Fondazione Benefattori Cremaschi, della Presidente del CDA Bianca Baruelli e del Direttore Generale Gian Paolo Foina.

| Scritto da Redazione
M5S Cremasco FONDAZIONE BENEFATTORI CREMASCHI: LA BONALDI LA SMETTA DI FARE PONZIO PILATO!

M5S Cremasco FONDAZIONE BENEFATTORI CREMASCHI: LA BONALDI LA SMETTA DI FARE PONZIO PILATO!

Il M5S Cremasco ha sempre avuto un atteggiamento responsabile, rispettoso, schietto, ma allo stesso tempo costruttivo nei confronti di Fondazione Benefattori Cremaschi, della Presidente del CDA Bianca Baruelli e del Direttore Generale Gian Paolo Foina.

Tuttavia, ora inizia a venire meno la speranza di una proficua collaborazione tra i Consiglieri comunali, il Sindaco Bonaldi, referente istituzionale a cui ci dobbiamo rivolgere per ottenere certe risposte, e FBC.

Andiamo con ordine.

1) Lo scorso luglio la Commissione Bilancio ha deciso di destinare 50.000 €, del fondo governativo complessivo di 2,1 milioni di euro destinato a Crema, a Fondazione Benefattori Cremaschi, come contributo economico per il pagamento dell’IMU. Il M5S Cremasco, attraverso il proprio rappresentante in Consiglio comunale Manuel Draghetti, era stato l’unico ad opporsi ad una tale elargizione, senza una preventiva e puntuale verifica dell’impatto che l’emergenza coronavirus ha avuto sui bilanci di FBC. L’Assessore Fontana assicurò alla Commissione che nel mese di settembre ci sarebbe stato un confronto con FBC, successivo all’erogazione del contributo. Spiace davvero che a settembre non si sia organizzato alcun momento di questo tipo, nonostante le insistenze, anche pubbliche, del M5S. Ad oggi, quasi a fine novembre, nessuna prospettiva su questo appuntamento esiste. Responsabilità, questa, del Sindaco Bonaldi e dell’Assessore al Bilancio Fontana. Inoltre, l’atteggiamento di Fondazione Benefattori Cremaschi è risultato fortemente irrispettoso nei confronti del Consiglio comunale di Crema: da un lato, senza battere ciglio, riceve volentieri 50.000 € di contributo; dall’altro lato non si degna di rispondere in nessun modo alla richiesta di un confronto sui bilanci di FBC, avanzata dal nostro Portavoce comunale Manuel Draghetti e fatta propria dalla Commissione bilancio.

2) Il giorno 29 maggio i vertici di FBC illustrarono ai Capigruppo consiliari una serie di importanti dati, già depurati dalle informazioni sensibili. Dopo tre richieste, cadute nel vuoto, del M5S Cremasco per ottenere le slide di questo resoconto, è stato l’intero Consiglio comunale a dover fare formale richiesta per ottenere questi dati. A questo punto FBC dovette consegnarli ai Capigruppo, accompagnati, tuttavia, da una lettera accompagnatoria, che confidava in un “responsabile e riservato utilizzo dei dati trasmessi”. Il M5S Cremasco fece appello alla Fondazione e, soprattutto, al Sindaco per illustrare questi dati, assolutamente non sensibili, a tutta la cittadinanza, ma ogni nostra richiesta cadde nel vuoto.

3) Ci siamo rivolti negli scorsi mesi alla Fondazione per porre alcuni problemi slegati dalla vicenda COVID, come la pubblicazione, obbligatoria, dei bilanci approvati sul sito (avvenuta solo dopo la nostra richiesta pubblica) o come la questione dei parcheggi per i dipendenti di via Zurla. Anche qui, nessuna risposta formale da parte di FBC.

4) Infine, l’aspetto prioritario in questo momento: in base alla deliberazione n° XI / 3226 del 09/06/2020 di Regione Lombardia, anche FBC deve aver predisposto un piano organizzativo-gestionale con relative procedure/istruzioni operative, sottoscritto dal Legale Rappresentante, da trasmettere formalmente alla ATS territorialmente competente. Abbiamo fatto richiesta di questo piano alla Fondazione e al Sindaco otto giorni fa. Ad oggi nessuna risposta da parte della Fondazione ad una legittima e sacrosanta richiesta da parte di un Consigliere comunale. L’unica risposta è arrivata da parte del Sindaco, che, ricordiamo, è la figura garante e massimamente responsabile della sicurezza e salute pubblica. Il Sindaco, con atteggiamento pilatesco, ha risposto testualmente come segue: “La presente per evidenziare che diamo per assodato di essere stati inseriti per conoscenza in questa corrispondenza. Trattandosi infatti di Fondazione – Ente del Terzo Settore non soggetta a controllo, né diretto, né indiretto, di questo Comune, la richiesta del Consigliere comunale deve essere intesa come rivolta esclusivamente alla FBC.”

Siamo esterrefatti dalla risposta del Sindaco Bonaldi. In qualità di massimo responsabile della sicurezza e salute dei suoi cittadini, il Sindaco non ha interesse ad acquisire il piano organizzativo-gestionale di FBC? Pur non avendo formalmente alcun controllo su FBC, non reputa il caso di chiedere questa documentazione, per condividerla con la cittadinanza, o almeno con i Consiglieri comunali? Non è forse vero che è proprio il Sindaco a nominare l’intero CDA della Fondazione?

 Il M5S Cremasco non vuole pensare che il Sindaco di Crema assuma un atteggiamento da Ponzio Pilato su un tema tanto delicato. Purtroppo, però, constatiamo con rammarico che i fatti vanno tutti in questa direzione. Il nostro Consigliere regionale Marco Degli Angeli ha già protocollato un'interrogazione in Regione sui piani di evacuazione e nei prossimi giorni depositerà un accesso agli atti presso ATS per poter acquisire la documentazione relativa a FBC.

 

 

336 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online