Venerdì, 27 gennaio 2023 - ore 16.39

M5S Cremasco Il Consiglio comunale abbia il coraggio di parlare di Pace

Dove sono le anime pacifiste del Consiglio comunale, che, solo in teoria vista l’inerzia su questo tema nelle sedi istituzionali, dovrebbero avere a cuore il tema della Pace nel mondo?

| Scritto da Redazione
M5S Cremasco Il Consiglio comunale abbia il coraggio di parlare di Pace

M5S Cremasco Il Consiglio comunale abbia il coraggio di parlare di Pace

È allucinante che il Consiglio comunale di Crema e nessun Consigliere comunale voglia protocollare la proposta, trasversale, della mozione sulla Pace che abbiamo lanciato durante il flash mob dello scorso 5 novembre (in allegato).

Richieste logiche, sacrosante, senza colori politici: cosa c’è di strano nel chiedere una presa di posizione del Consiglio comunale di Crema sulla Pace nel mondo, visti questi scenari di guerra sempre più preoccupanti?

Dove sono le anime pacifiste del Consiglio comunale, che, solo in teoria vista l’inerzia su questo tema nelle sedi istituzionali, dovrebbero avere a cuore il tema della Pace nel mondo?

Durante la fine dello scorso mandato l’organo istituzionale di massima rappresentanza cittadina dedicò un Consiglio comunale per una presa di posizione sull’avvio di questa atroce e logorante guerra. Perché non farlo ora, quando nella società iniziano, per fortuna, a muoversi movimenti spontanei per chiedere negoziati di Pace? C’è forse paura che emergano contraddizioni, anche in seno alla stessa maggioranza, su un tema che dovrebbe invece accomunare tutti?

Almeno un Consigliere comunale abbia il coraggio di smarcarsi da un’inerzia obbligata e protocolli la proposta di mozione che abbiamo lanciato, aperta, disponibile ad essere integrata ed arricchita col contributo di tutti.

Su questi temi non possono esserci differenze: Crema parli con una sola voce e non rimanga afona o, addirittura, silente!

M5S Cremasco

Leggi qui ordine del giorno

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

266 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online