Domenica, 22 settembre 2019 - ore 04.08

Maltempo Tromba d’aria sul Cremasco Stalle scoperchiate, Coldiretti mobilitata

Una tromba d’aria ha colpito nel pomeriggio il territorio cremasco, con particolare violenza nella zona fra i comuni di Camisano e Ricengo, provocando gravi danni alle aziende agricole.

| Scritto da Redazione
Maltempo Tromba d’aria sul Cremasco Stalle scoperchiate, Coldiretti mobilitata

La Coldiretti si è subito mobilitata per monitorare danni e problemi nelle aziende. “La tromba d’aria si è portata via cento metri di tetto del capannone dove custodiamo il fieno e anche una parte, per fortuna di pochi metri, di tetto dell’allevamento delle manze. Ci siamo subito adoperati per mettere gli animali al sicuro. Ora anche il fieno è al riparo, ma il danno è ingente. E non siamo i soli: altre aziende sono nella nostra stessa situazione” spiega Alain Pelizzari, allevatore di Ricengo. La tromba d’aria ha colpito con violenza anche alcuni allevamenti suinicoli. La conta dei danni è in corso.

E’ l’ennesimo episodio di maltempo che ha investito quest’anno la Lombardia. Nei primi sei mesi del 2016, infatti, i campi sono stati flagellati da oltre quindici tempeste di vento e grandine.

Siamo di fronte a un repentino capovolgersi del tempo – sottolinea Coldiretti Cremona -  conseguente ai cambiamenti climatici in atto che in Italia si manifestano con ripetuti sfasamenti stagionali ed eventi estremi anche con il rapido passaggio dalla siccità all’alluvione, precipitazioni brevi e violente accompagnate anche da grandine con pesanti effetti sull’agricoltura italiana che negli ultimi dieci anni ha subito danni per 14 miliardi di euro a causa del maltempo.

1359 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online