Giovedì, 22 agosto 2019 - ore 03.13

Mi è arrivata la lettera verde dell’ASL. Perché devo pagare il recupero recupero ticket sanitario?

Signor direttore, in questi giorni a me e, da quel che ho visto, a molte altre persone è arrivata a casa una busta verde de ll’Asl riguardante un recupero ticket sanitario relativo all’anno 2014.

| Scritto da Redazione
Mi è arrivata la lettera verde dell’ASL. Perché devo pagare il recupero recupero ticket sanitario?

Mi è arrivata la lettera verde dell’ASL. Perché devo pagare il recupero recupero ticket sanitario?

Signor direttore, in questi giorni a me e, da quel che ho visto, a molte altre persone è arrivata a casa una busta verde de ll’Asl riguardante un recupero ticket sanitario relativo all’anno 2014.

Purtroppo noi comuni cittadini siamo obbligati a fidarci degli enti pubblici e dei loro dipendenti ma spesso e volentieri le  informazioni che vengono rilasciate sono errate perché chi è allo sportello non sempre sa bene di cosa parla.

Ripeto il purtroppo perché questi errori poi vengono pagati sempre da noi! Nel 2014 mi sono rivolta all’Asl di Cremona spiegando la mia situazione con tanto di documentazione (lavoratrice part time e nello stato di famiglia da sola) e chiedendo se per caso avevo diritto a qualche tipo di esenzione a livello sanitario.

La persona con cui ho parlato all'epoca mi ha proposto e successivamente fatto le pratiche per l’esenzione E02 in quanto il mio reddito annuo risultava inferiore a una determinata cifra (8.000 euro per la precisione).

Detto questo, mi sono presentata a l l’Asl per chiedere chiarimenti in merito alla lettera ricevuta e mi viene spiegato che quel tipo di esenzione in realtà spettava solo a persone disoccupate e che quindi devo rendere i soldi dei ticket .

Adesso lavoro e se devo pagare pago però chiedo una cosa: possibile che sono risultati così tanti utenti che non avevano diritto a un’esenzione e casualmente tutti nello stesso anno? E’ giusto che dobbiamo rimetterci noi cittadini nonostante la colpa sia di una o più persone che non sono state in grado di fare il loro lavoro?

Nella suddetta lettera oltre tutto viene specificato che se non si salda il ‘debito ’ entro il 31-03-2018 si passa automaticamente nel penale.

Chi ha sbagliato non pagherà mai i i suoi errori, ma io cittadino onesto rischio di avere delle ripercussioni a livello penale? Non esiste! Specifichiamo anche che una lettera datata 07-02-2018 e con scadenza 31-03-2018 è arrivata a destinazione il 14-03-2018 quindi anche per questo stendiamo un velo pietoso! Detto questo sarebbe meglio fare una formazione uguale a tutto il personale che deve interfacciarsi con il pubblico per evitare ulteriori problemi di questo tipo.

India Gotti (Cremona)

1505 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online