Lunedì, 16 settembre 2019 - ore 04.04

Mod.730.Rimborsi lampo anche ai contribuenti disoccupati| C.Fontana

| Scritto da Redazione
Mod.730.Rimborsi lampo anche ai contribuenti disoccupati| C.Fontana

Il mod. 730 può essere presentato dal 2 al 30 settembre 2013 per i redditi percepiti nel 2012, rivolgendosi ad un Caf
MOD. 730: RIMBORSI LAMPO ANCHE AI CONTRIBUENTI CHE NON HANNO PIU’ UN DATORE DI LAVORO E CHE RISULTANO A CREDITO
Importante e positivo l’articolo inserito ed approvato nel “Decreto del fare”, che prevede la possibilità di presentare il mod. 730 anche da parte di soggetti che avevano reddito di lavoro dipendente nel 2012 e che risultano a credito d’imposta, ma che non hanno potuto presentare la dichiarazione nel 2013 in mancanza di un sostituto d’imposta tenuto ad effettuare il conguaglio.

E’ il caso, ad esempio, dei contribuenti che, nell’attuale contesto di crisi occupazionale, hanno cessato il rapporto di lavoro senza trovare un nuovo impiego. Un provvedimento, quindi, che si rivolge in particolare ai disoccupati.

L’unica strada per tali soggetti era quella di presentare il mod. Unico, con un’attesa di 3 o 4 anni per il rimborso fiscale.

Con la nuova norma, invece, il rimborso sarà immediato.

Il mod. 730 può essere presentato dal 2 al 30 settembre 2013 per i redditi percepiti nel 2012, rivolgendosi ad un Caf o a un intermediario abilitato, esclusivamente se dalla dichiarazione risulta un credito. Il rimborso verrà direttamente effettuato dall’Agenzia delle Entrate.

Il Partito Democratico aveva presentato un'interrogazione per chiedere un intervento urgente in tal senso, al fine di garantire rimborsi rapidi e semplici soprattutto ai disoccupati e superare così un’attesa troppo lunga.

Esprimiamo quindi soddisfazione per una scelta che va nella direzione di dare una riposta concreta alle migliaia di lavoratrici e lavoratori travolti dal dramma della disoccupazione.

Cinzia Fontana, parlamentare PD

23 agosto 2013

1157 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria