Martedì, 07 luglio 2020 - ore 12.18

MONZA POLIZIA LOCALE, BLITZ ANTIDEGRADO

Il blitz. I controlli della Polizia Locale si sono concentrati soprattutto nelle aree e vie del centro storico cittadino, ma anche in periferia e, in particolare, presso gli ingressi dell'Ospedale San Gerardo di Monza.

| Scritto da Redazione
MONZA POLIZIA LOCALE, BLITZ ANTIDEGRADO

Undici «ordini di allontanamento» e sedici verbali per violazioni relative a situazioni di bivaccamento, consumo di bevande alcoliche in luogo pubblico e di accattonaggio. Sono questi i risultati del blitz della Polizia Locale di martedì e mercoledì. Un’operazione resa possibile dall’applicazione del nuovo Regolamento comunale di Polizia Urbana, approvato in Consiglio Comunale lo scorso 18 novembre.

Indietro non si torna. «Si tratta della prima operazione concreta dopo l’entrata in vigore del Regolamento comunale di Polizia Urbana che si conferma uno strumento operativo a supporto del lavoro degli agenti di Polizia Locale e di tutte le altre forze dell’ordine, spiega l’Assessore alla Sicurezza Federico Arena.

È anche una risposta a chi in questi giorni ha imbrattato i muri della nostra città con scritte vergognose: non ci facciamo intimidire da nessuno. Noi lavoriamo per la sicurezza dei nostri cittadini e non arretreremo di un millimetro. Indietro non si torna. Altri controlli continueranno senza sosta per portare in città sempre più decoro e sicurezza».

Il blitz. I controlli della Polizia Locale si sono concentrati soprattutto nelle aree e vie del centro storico cittadino, ma anche in periferia e, in particolare, presso gli ingressi dell'Ospedale San Gerardo di Monza. Nell’ambito di tali operazioni sono stati emessi gli undici «Ordini di allontanamento» e i sedici verbali per un valore complessivo di 2.400 euro con cui sono stati sanzionati e contestati i bivaccamenti, il consumo di bevande alcoliche in luogo pubblico e l’accattonaggio. Dodici gli agenti impiegati, di cui tre in abiti civili, nell’operazione.

In area Cambiaghi gli agenti di Polizia Locale hanno identificato cinque persone, un italiano, un rumeno e tre marocchini, che bivaccavano stesi a terra sotto i portici dove sono ubicati uffici pubblici e una banca, bevendo birre in bottiglia. I cinque avevano, inoltre, acceso una griglia provocando una consistente coltre di fumo.

In corso Milano, in prossimità di largo Mazzini, e in via Italia sono stati identificati una donna e un uomo di origine rumena che chiedevano l’elemosina, limitando la fruibilità degli spazi pubblici, ostacolando il passaggio dei passanti e rendendo difficile l’ingresso alle attività commerciali. Per entrambi è stato emesso l'ordine di allontanamento.

Il blitz è proseguito mercoledì nelle vie del centro storico e in via Spalto Piodo dove gli agenti hanno controllato cinque ragazzi maggiorenni non residenti a Monza che bivaccavano e consumavano bevande alcoliche, in particolare vodka in bottiglia, alle 11.30 del mattino. All’ingresso dell’Ospedale un venditore abusivo, che esponeva a terra ombrelli in vendita, è fuggito alla vista degli uomini del Comando di Polizia Locale, abbandonando una decina di ombrelli che venivano posti sotto sequestro.

 

 

FONTE COMUNE DI MONZA

368 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria