Lunedì, 21 settembre 2020 - ore 13.57

Morte sospetta in Rsa a Merate, indaga la procura di Lecco

Morte sospetta in Rsa a Merate, indaga la procura di Lecco

| Scritto da Redazione
Morte sospetta in Rsa a Merate, indaga la procura di Lecco

«Un’altra morte sospetta a Merate sulla quale la procura di Lecco dovrà avviare i necessari accertamenti». A denunciarla il Codacons, cui si sono rivolti i familiari di un paziente di 90 anni ricoverato «presso la Rsa Frisia e deceduto lo scorso 29 marzo». In base a quanto denunciato dai parenti della vittima, a partire dal 17 marzo l’anziano inizia a mostrare sintomi di contagio da Covid-19, «ma nonostante le richieste dei familiari non viene sottoposto a tampone». Le condizioni di salute del paziente «peggiorano e il 20 marzo i parenti contattano i vari numeri telefonici messi a disposizione dagli organi sanitari della Lombardia, richiedendo con insistenza il tampone, che tuttavia viene negato. Il 29 marzo il paziente, muore presso la struttura e nessun tampone viene eseguito post mortem», secondo quanto ricostruisce l’associazione. Un decesso che finisce «ora al vaglio della procura di Lecco - cui il Codacons invia la segnalazione dei familiari - che dovrà accertare cause e responsabilità del decesso».

 
311 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria