Mercoledì, 03 marzo 2021 - ore 07.01

Nuovi ospedali, cure palliative, residenze assistite: l'inchiesta sulla sanità di "Altreconomia"

| Scritto da Redazione
Nuovi ospedali, cure palliative, residenze assistite: l'inchiesta sulla sanità di

In vista delle politiche 2013, Altreconomia affronta in un'inchiesta uno dei nodi dell'agenda politica futura: la spesa per la salute e il welfare.

Di fronte ai tagli al posti letto e al Servizio sanitario nazionale, in Italia si stanno costruendo decine di nuovi ospedali. Quelli realizzati in project financing costano due miliardi e settecento milioni di euro, ma innescano un meccanismo che “lega” per decenni le Aziende sanitarie locali ai consorzi privati che costruiscono le strutture: il pubblico, infatti, riconosce a questi soggetti un canone, in cambio della disponibilità della struttura. Spese fisse e difficili, se non impossibili da contrarre, anche in tempi di spending review e di riduzione delle budget per il Servizio sanitario nazionale.
L'inchiesta di Ae guarda alla Toscana, con 4 ospedali realizzati da Astaldi, Techint e Pizzarotti, il cui budget è quasi raddoppiato, al Veneto e al Piemonte (a Verduno, tra Alba e Bra (Cn), l'investimento “privato” è coperto da risorse pubbliche per il 92%). 
Per sostenere le spese, intanto, le Asl scelgono una vecchia ricetta: si chiama cartolarizzazione. E riguarda immobili pubblici. A Pisa, così, finisce sul mercato l'area del Santa Chiara, oggi ospedale con vista sulla Torre Pendente. Domani, hotel a cinque stelle. 

S'investe sulle infrastrutture, ma non per garantire servizi. Nemmeno quelli previsti per legge. A 13 anni dall'avvio del piano di hospice regionali per garantire cure palliative, lo stesso ministro della Salute prende atto del fallimento dello stesso. Sono state realizzate poco più della metà delle strutture previste, 117 su 201. L'impossibilità di garantire le cure adeguate ai malati terminali comportano un aggravio di spesa per il Ssn (223 milioni di euro nel 2011), costi che potrebbe essere ridotti anche investendo su cure domiciliari, come dimostra l'esempio dell'Ulss 5 dell'Ovest vicentino
L'inchiesta è accompagnata da un video reportage.

Nemmeno gli anziani, intanto, sono una priorità. Mancano 250mila posti nelle strutture residenziali assistite. E 350mila sono i soggetti che ne avrebbero necessità ma non possono fruire di un'assistenza domiciliare. 

La bonifica di una ex cava trasformata in discarica, a Trezzano Rosa, nel milanese, è stata affidata ad un'impresa associata allaCompagnia delle Opere e già impegnata sui cantieri dell'Expo 2015
Un appalto vinto nonostante un progetto contestato e un preventivo più costoso di oltre 900mila euro rispetto al secondo classificato. Sulla procedura di valutazione ricorso al tribunale amministrativo regionale. 

Una strada per il marmo, attraverso le Alpi Apuane. Costerà oltre 600 milioni di euro e collegherà le cave della Garfagnana e il porto di Carrara. Una parte dell'investimento pubblico verrà “garantito” affidando da 32 nuove concessioni, che raddoppia l'interesse degli imprenditori del marmo. La galleria di quasi 5 chilometri sotto il massiccio della Tambura, però, potrebbe seccare le sorgenti che alimentano l'acquedotto della città di Massa. Con un video reportage sul canale You Tube di Altreconomia

Reportage dalla Spagna. A Valencia, abbiamo incontrato alcune delle 400mila famiglie che hanno subito una procedura di sfratto. Effetto della bolla immobiliare e della crisi del sistema bancario.

Torino e la cittadella della Juve, il porto turistico di Fiumicino posto sotto sequestro, la diga dell'Alaco in Calabria, l'inchiesta su Marcegaglia e il ciclo dei rifiuti in Puglia: alcuni degli 11 (nuovi) casi in cui #avevamoragionenoi. Una mappa che riprende l'inchiesta cui abbiamo dedicato la copertina di Ae dinovembre 2012

Per interviste e approfondimenti, contatta Altreconomia: 
Luca Martinelli, tel 02 89919890, ufficiostampa@altreconomia.it
cell. 349 8686815


Segui Altreconomia su facebooktwitteryoutube
Il mensile Altreconomia è in vendita in abbonamento e nellebotteghe del commercio equo.

1083 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria