Domenica, 23 gennaio 2022 - ore 03.31

Padania Acqua Lavori di rinnovamento agli impianti di potabilizzazione di Crema

I lavori renderanno ancora più affidabili gli impianti del capoluogo cremasco automatizzandone definitivamente la gestione.

| Scritto da Redazione
Padania Acqua Lavori di rinnovamento agli impianti di potabilizzazione di Crema

Padania Acque comunica che sono cominciati i lavori di rinnovamento di tre fondamentali impianti di potabilizzazione a servizio dell’acquedotto di Crema.

Il progetto è tecnologicamente all’avanguardia e automatizzerà definitivamente la gestione e il controllo degli impianti. 

I lavori si inseriscono nel più generale quadro di pianificazione dell’azienda. Si tratta di una strategia di lungo respiro, volta a puntare sulla qualità degli impianti e l’efficacia nella gestione. Crema è un esempio perfetto di questa modalità operativa.

In un precedente progetto, è stata avviata la perforazione di due nuovi pozzi, che garantiscono una disponibilità d’acqua maggiore e rispondente alle varie esigenze del capoluogo cremasco.

L’intervento attuale massimizza l’affidabilità dei processi di potabilizzazione e dei loro sistemi di automazione e controllo e renderà ancora migliore la qualità dell’acqua.

In concreto, gli impianti di potabilizzazione cremaschi saranno telegestiti, e dunque controllati da remoto e in tempo reale e saranno collegati al nuovo sistema di supervisione di tutti gli impianti di Padania Acque, attualmente in fase di progettazione. Questo lotto di lavori da 500.000 € è il primo di due lotti che prevedono il rinnovamento di tutti gli impianti a servizio dell’acquedotto di Crema. Il progetto esecutivo riguardante il secondo lotto, dell’importo complessivo di € 800.000 è già stato approvato dall’ATO e verrà posto in esecuzione non appena terminati i lavori previsti dal primo progetto.

I lavori inizieranno con l’impianto di Via Bramante, per passare all’impianto di Via Brunelli e per finire con l’impianto di Via Miglioli.

I lavori effettivi avranno una durata di 60 giorni più un periodo di avviamento e collaudo di altri 60 per ogni impianto da revisionare. Verosimilmente, il progetto sarà svolto in meno di un anno.

I lavori che inizieranno nei prossimi giorni comportano lo spegnimento dell’impianto di Via Bramante. Questo potrebbero comportare localmente limitate riduzioni della pressione di esercizio, senza per questo compromettere la continuità del servizio.

 

851 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online