Domenica, 29 maggio 2022 - ore 13.44

Padania Acque Nuova rete idrica e impianto potabilizzazione a Casaletto Vaprio

La nuova tubazione collegherà via Don Gnocchi , tramite le vie Europa e Zavaglio, con la rete idrica di Trescore Cremasco in via Giovanni XXIII.

| Scritto da Redazione
Padania Acque  Nuova rete idrica e impianto potabilizzazione a Casaletto Vaprio Padania Acque  Nuova rete idrica e impianto potabilizzazione a Casaletto Vaprio

Padania Acque  Realizzazione di una nuova rete idrica e di un nuovo impianto di potabilizzazione nel comune di Casaletto Vaprio

Proseguono gli importanti interventi di riqualificazione e di efficientamento dell’acquedotto sovracomunale di Casaletto Vaprio, Trescore Cremasco e Cremosano. Dopo la realizzazione, avvenuta la scorsa estate, di due pozzi situati in via Verdi, Padania Acque avvia altri due cantieri. Il primo lavoro consiste nella posa di un nuovo tratto di acquedotto della lunghezza di circa 800 metri che servirà a trasportare l’acqua da Casaletto Vaprio a Trescore Cremasco mentre, il secondo, nella costruzione di un nuovo potabilizzatore in sostituzione futura dei piccoli e vetusti impianti di Casaletto e Trescore Cremasco (che attualmente servono anche Cremosano).

La nuova tubazione collegherà via Don Gnocchi (vicino all’attuale potabilizzatore di Casaletto Vaprio), tramite le vie Europa e Zavaglio, con la rete idrica di Trescore Cremasco in via Giovanni XXIII.

Fino alla fine di marzo viene istituito il senso unico alternato e il divieto di sosta nelle strade e nei parcheggi di volta in volta interessati dal cantiere mobile e in particolare: il divieto di sosta in corrispondenza di via Don Gnocchi a partire dalla casa dell’acqua fino all’incrocio con via I° Maggio; il divieto di sosta in via I° Maggio dal civico 30/a al 34 (incrocio con via Europa); il senso unico alternato regolato da impianto semaforico in via Europa, dall’incrocio con via I° Maggio fino al civico 1 ovvero fino alla intersezione con via Zavaglio.

Il lavoro, comprensivo dei tre interventi (pozzi, tubazione idrica e potabilizzatore) per un importo complessivo di 2,5 milioni di euro, consente di ottimizzare ed efficientare le strutture idriche con lo scopo di migliorare la qualità del servizio del gestore idrico.

Cremona, 2 marzo 2022   

 

386 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online