Venerdì, 10 aprile 2020 - ore 21.48

Pavia. Le proposte del PD per i parchi

| Scritto da Redazione
Pavia. Le proposte del PD per i parchi

PARCHI: TUTTO (O QUASI) QUELLO CHE FAREMO
A Pavia il PD si interroga sul futuro delle aree protette e porta le sue proposte per rilanciarne ruolo e funzioni
In Lombardia ci sono 24 parchi regionali, 78 parchi di interesse sovracomunale (PLIS), 65 riserve naturali, 29 monumenti naturali. Si tratta di una rete che copre oltre 450.000 ettari di territorio regionale. Il solo Parco del Ticino si estende su due regioni e per quasi 100mila ettari, di cui 29mila a Parco naturale, comprende 47 comuni lombardi e 11 piemontesi, si estende per 110 Km da Sesto Calende al Ponte della Becca sul Po ed ha un sistema di Vie verdi poderoso: 780km di percorsi ciclo-pedonali, di cui 122km di piste ciclabili. Sono il risultato di una legge regionale che in 25 anni ha dimostrato come si possa fare pianificazione e programmazione ambientale anche in una Regione, la Lombardia, a forte antropizzazione.
Siamo però in una fase in cui rischiano di essere fortemente compromessi risultati ottenuti con l'apporto di Comuni, Province, Regione e le tante associazioni ambientali e produttive. Per il Partito democratico il futuro delle aree protette è nell'agenda delle priorità di questa legislatura, anzi già di questi mesi dato che la Giunta Formigoni ha approvato una proposta di Legge che, nei fatti, modifica pesantemente alcuni meccanismi di tutela e di decisione.
Giuseppe Villani coordinatore del convegno organizzato a Pavia venerdì 29 aprile, traccia un quadro delle dibattito che vede presenti i vertici lombardi e nazionali dei Forum e delle commissioni Ambiente del PD: "Il sistema delle aree protette lombarde è poderoso ma fragile, fortemente attaccato da un federalismo parolaio che mentre dichiara la volontà di lasciare alle regioni e agli enti locali l'autonomia di governo dei territori, allo stesso tempo sferra un attacco vero e proprio alla partecipazione dei comuni. Con questo convegno vogliamo dimostrare che ci sono vie percorribili in grado di mantenere e valorizzare i nostri parchi proprio grazie all'apporto dei Comuni e delle comunità locali. Abbiamo idee e proposte di lavoro per la salvaguardia e la promozione dei beni ambientali. Abbiamo proposte normative innovative e con questo convegno apriamo anche un percorso di confronto con i comuni, le province, le associazioni ambientaliste e quelle produttive lombarde. Il nostro obiettivo? Costruire assieme i parchi lombardi del futuro: una risorsa unica e non contrattabile".

fonte: http://www.pdregionelombardia.it/novita7ggdettaglio.asp?ID=2847

1388 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria