Lunedì, 27 maggio 2024 - ore 06.43

Piloni (#Pd): No all’installazione impianti fotovoltaici a terra nelle aree agricole.

Lombardia lo scosro febbraio ha approvato delibera che dà indicazioni sull’installazione impianti fotovoltaici:non è sufficiente a tutelare le aree agricole.

| Scritto da Redazione
Piloni (#Pd): No all’installazione impianti fotovoltaici a terra nelle aree agricole.

Piloni (#Pd): No all’installazione di impianti fotovoltaici a terra nelle aree agricole. Depositato un progetto di legge

Depositato in consiglio regionale un progetto di legge per limitare l’installazione di impianti fotovoltaici a terra nelle aree agricole e in quelle protette.   “Le richieste da parte degli operatori- spiega il consigliere regionale del Pd Matteo Piloni, primo firmatario del documento- di installare impianti fotovoltaici a terra sulle aree agricole si stanno moltiplicando   e si stanno creando veri e propri parchi fotovoltaici, che devono considerarsi, come si legge anche nel rapporto del Sistema nazionale per la protezione dell’ambiente (Snpa), una forma di consumo di suolo, in quanto di fatto  interventi difficilmente reversibili”.

La normativa nazionale favorisce le richieste degli operatori perché  definisce come aree idonee per l’installazione del fotovoltaico  le zone agricole racchiuse in un perimetro di 500 metri da zone industriali, artigianali o commerciali. “Un perimetro davvero ampio-sottolinea Piloni- che potrebbe avere un grave impatto sull’agricoltura lombarda. La necessità di ridurre le aree utilizzabili per tutelare  i terreni  che sono fra i più fertili d’Europa è evidente ed è stata   manifestata anche dalle amministrazioni locali dei territori interessati”.

 Regione Lombardia  il 26 febbraio scorso ha sì approvato una delibera che dà indicazioni sull’installazione degli impianti fotovoltaici ma il provvedimento  non è sufficiente a tutelare le aree agricole.  Non basta. “Il fotovoltaico- afferma ancora Piloni- è sicuramente  una fonte di energia da incentivare, ma devono essere privilegiati  i tetti  delle aree urbanizzate o quelli dei capannoni industriali dismessi. O ancora le superfici degli insediamenti della logistica, che oggi sono coperti da fotovoltaico solo al 25%. Non può crescere sacrificando l’agricoltura. Per questo ho presentato un progetto di legge   che prevede alcune modifiche alla legge regionale n.26/2003, che norma l’utilizzo del sottosuolo e delle risorse idriche, per tutelare le aree agricole lombarde, limitando al massimo la possibilità di installarvi impianti fotovoltaici.”

 

Il progetto di legge depositato

 

 

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

353 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online