Martedì, 21 maggio 2024 - ore 07.08

Povertà Sabato a Milano giornata della raccolta del farmaco

Majorino: “Grazie a tutti i milanesi che anche quest’anno parteciperanno con generosità a questa importantissima iniziativa”

| Scritto da Redazione
Povertà Sabato a Milano giornata della raccolta del farmaco

Sabato 11 febbraio si svolgerà in tutta Italia la XVII edizione della GRF – Giornata di Raccolta del Farmaco e anche Milano vi aderirà con 391 farmacie nelle quali ci si potrà recare per acquistare e donare medicine per le persone in difficoltà. La consegna avverrà attraverso gli enti e le associazioni presenti sul territorio grazie alla partecipazione di numerosi volontari. Saranno le singole farmacie aderenti ad indicare quali farmaci poter donare in base alle necessità. L’anno scorso, grazie ai farmaci raccolti a Milano da Banco Farmaceutico, sono stati aiutati oltre 151mila bisognosi, un numero in forte crescita rispetto al 2015. Le confezioni di farmaci richieste durante la GRF del 2016 sono state pari a circa 101mila unità (il 15,8% in più rispetto al 2015) mentre quelle raccolte 30.400 (+6,6% rispetto al 2015). A livello nazionale, invece, sono stati raccolti 353.851 farmaci, per un controvalore commerciale pari a circa 2 milioni di euro. Le difficoltà non riguardano solo la popolazione disagiata: oltre 12 milioni di italiani e 5 milioni di famiglie hanno dovuto limitare il numero di visite mediche o gli esami di accertamento per ragioni di tipo economico.

Oggi a Palazzo Marino si è tenuta la presentazione della Giornata di Raccolta. Sono intervenuti il presidente dell’Associazione Banco Farmaceutico Milano Onlus, Giuliano Salvioni, il presidente di Federfarma, Anna Racca, il presidente di Fondazione Progetto Arca, Alberto Sinigallia, il direttore della ricerca dell’Osservatorio Raccolta Farmaci, Luca Pesenti e l’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino.

“I dati illustrati oggi – ha spiegato l’assessore alle Politiche sociali, Diritti e Salute, Pierfrancesco Majorino – evidenziano la grande capacità di Milano di far fronte alle nuove richiesta di assistenza e di medicine di chi è più in difficoltà perché in condizioni economiche disagiate o perché non in grado, da solo, di accedere a tutte le informazioni su prevenzione e cura. La povertà sanitaria cresce anche nella nostra città e sono sempre di più le persone che rinunciano alle cure. È necessario intervenire su questa situazione con nuove azioni, contando certamente sull’aiuto della cittadinanza che generosamente dona le medicine, ma soprattutto sostenendo la rete tra Enti, Privato sociale e volontariato e puntando sull’alleanza tra pubblico e privato. L’ultima che abbiamo stretto è avvenuta con Philips e Croce Rossa e ha permesso di ristrutturare l’ambulatorio di via Pucci e mettere a disposizione mille visite cardiologiche per le persone indigenti. Ai cittadini che sabato contribuiranno comperando e donando le medicine va il nostro ringraziamento”.

“La povertà sanitaria – ha dichiarato Giuliano Salvioni, presidente dell’Associazione Banco Farmaceutico Milano Onlus - è un dato sempre più rilevato a livello statistico e rilevante a livello sociale; non abbiamo la pretesa di risolvere questo problema ma nemmeno ci accontentiamo di lanciare generici appelli alla buona volontà. Lavoriamo tutto l’anno per avere a disposizione i farmaci che ci chiedono gli enti con cui collaboriamo; donare un farmaco l’11 febbraio è un gesto semplice ed efficace per fare e imparare la carità insieme a noi”.

 

 

903 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online