Mercoledì, 29 giugno 2022 - ore 00.26

Prestito personale: come richiederlo online

Può capitare in qualsiasi momento della vita di avere la necessità di chiedere un prestito personale.

| Scritto da Redazione
Prestito personale: come richiederlo online

L’elenco di finalità per cui richiedere un prestito personale è ampio: ad esempio, può essere richiesto per l’acquisto di un veicolo (nuovo o usato), per spese legate alla casa (come ad esempio la ristrutturazione) ma anche per l’acquisto di strumenti tecnologici ed elettrodomestici o addirittura per poter pagare il prossimo viaggio!

I vantaggi operativi per la richiesta di un prestito online, con Istituti di Credito specializzati, sono molteplici. Tra questi, il fatto che non vi sia la necessità di aprire un conto corrente bancario e che tutti i passaggi siano eseguibili online, con documenti fornibili direttamente tramite upload da smartphone/pc.

Ma come è possibile scegliere il prestito che si adatti alle proprie necessità? È possibile utilizzando l’apposito simulatore della rata che aiuta a calcolarla online, a qualunque ora e con qualsiasi dispositivo.

I requisiti necessari per accedere al prestito, in linea di massima, prevedono che l’età del contraente sia superiore ai 18 anni e che dimostri la presenza di un reddito documentabile (busta paga, cedolino della pensione, dichiarazione dei redditi ecc.).

Ma cosa sono il TAN ed il TAEG?

Un prestito è costituito da due variabili principali: TAEG e TAN. Il TAN è l’interesse annuo calcolato sul prestito, ossia il prezzo, in percentuale e su base annua, richiesto da un creditore sull’erogazione di un finanziamento.

Il TAEG, invece, rappresenta il costo totale del prestito, dove sono comprese anche le spese obbligatorie indispensabili sia per l'apertura che per il pagamento del finanziamento.

È opportuno sapere che le spese comprese nel TAEG possono essere: polizze aggiuntive obbligatorie, gestione della pratica e costi relativi alle operazioni di pagamento.

Tutte queste informazioni sono in ogni caso indicate nel documento informativo precedente alla stipula del finanziamento in totale trasparenza.

Quali sono i termini da comparare per i prestiti e qual è la soluzione più vantaggiosa

per il cliente?

Alcuni elementi per poter comparare i prestiti sono ad esempio:

  • il Tasso di interesse, che può essere fisso, variabile, misto, agevolato o zero;

  • i Costi obbligatori: spese accessorie, come ad esempio spese di istruttoria, spese di gestione e incasso rate (se previste), spese assicurative;

  • il TAEG, sintetizza in unico indicatore gli effetti di tutte le diverse spese sul costo finale del finanziamento;

  • il Piano di ammortamento, ossia la durata del prestito, l’importo, la frequenza e la scadenza delle rate di rimborso.

Una volta comparati i prestiti e dopo aver scelto la soluzione più adatta alle proprie esigenze grazie al simulatore online, il cliente può procedere con la richiesta online,

Una volta avanzata la richiesta, il cliente riceverà riepilogo dei passaggi via mail e, se tutta la documentazione richiesta sarà stata caricata correttamente, in circa 24 ore lavorative l’esito dell’operazione arriverà via email.

116 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria