Domenica, 23 gennaio 2022 - ore 00.28

Progetto per Spino risponde polemicamente al Comitato NO Cemento

Riguardo al comunicato del Comitato NO Cemento diffuso in questi giorni, ci chiediamo in primis come mai il Comunicato NO invii comunicati stampa per conto dell'amministrazione comunale. Forse che gli Spinesi votando il sindaco Poli hanno eletto anche Angelo Fugazza, presidente del Comitato NO?

| Scritto da Redazione
Progetto per Spino risponde polemicamente al Comitato NO Cemento

Inoltre, ci chiediamo come mai il comunicato del Comitato che dice NO differisca dall'intervista rilasciata dal vicesindaco Enzo Galbiati (quello che non sa che gli uffici propongono l'adeguamento ISTAT dei costi di costruzione, ma che è facoltà dell'amministrazione - come abbiamo fatto noi nei cinque anni in cui eravamo alla guida di Spino - decidere di non aumentare questi costi, che ricadono sui cittadini) : quanto vale un comunicato di un gruppo che non fa parte (si spera) dell'amministrazione e che è molto diverso da quanto affermato dal vicesindaco?  Oppure: quanto vale questo vicesindaco sbugiardato dal Comitato dei NO?

Infine: certo, chi ristruttura gode (in alcuni casi, non sempre) di agevolazioni. Ma, in ogni caso, a fronte di agevolazioni che per gli Spinesi non sono aumentate, lo Spinese che ristruttura paga maggiori costi di costruzione. Chi si era organizzato per ristrutturare casa con l'anno nuovo, si è trovato di sorpresa (aumento del 29 dicembre effettivo dal 1 gennaio) a dover pagare più del previsto. Ma non siamo in un periodo di crisi? Per noi, lo diciamo sempre, gli Spinesi prima. Per altri, no.

Infine: la giunta Riccaboni ha cementificato il paese? La giunta Riccaboni nel corso del suo mandato ha applicato il PGT che ha trovato al suo insediamento, ovvero il PGT della precedente amministrazione PD Rancati, fatto dall'attuale vicesindaco Galbiati, dall'attuale assessore Rossi, dall'attuale Sindaco Poli, appoggiati oggi, parrebbe, dal Comitato. E a proposito di PGT, dato che in primavera è stato adottato il PGT Riccaboni (quello che prevede costruzioni a ZERO), ci chiediamo che fine abbia fatto e come mai la giunta PD non lo abbia approvato in via definitiva. Forse che in realtà le costruzioni ZERO danno fastidio?

Infine, su chi è uscito. Trattasi di un solo consigliere comunale, eletto con Progetto per Spino, rimasto in consiglio comunale nei banchi di Progetto per Spino sino all'ultima seduta di consiglio, e poi in lista con il PD (con buonapace di chi lo credeva leghista). Non ci pare che questo consigliere abbia abbandonato Progetto per Spino, ma solo che sia rimasto ben saldo alla sua seggiolina.

Progetto per Spino

1162 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online