Domenica, 17 novembre 2019 - ore 21.49

Provincia Cremona Votato il dimensionamento scolastico e presentati gli step progettuali dell'iter CR-MN

Si è tenuta la seduta del Consiglio Provinciale, con all'ordine del giorno i seguenti punti approvati: linee di indirizzo per il 2020 dell'Azienda speciale Ufficio d'Ambito della Provincia di Cremona e dell'Azienda speciale Cr.Forma

| Scritto da Redazione
Provincia Cremona Votato il dimensionamento scolastico e presentati gli step progettuali dell'iter CR-MN

Provincia Cremona Votato il dimensionamento scolastico e presentati gli step progettuali dell'iter CR-MN

Si è tenuta  la seduta del Consiglio Provinciale, con all'ordine del giorno i seguenti punti approvati: linee di indirizzo per il 2020 dell'Azienda speciale Ufficio d'Ambito della Provincia di Cremona  e dell'Azienda speciale Cr.Forma  (linee di indirizzo per l'esercizio2020); è seguita poi l'approvazione per l'a.s. 2020/2021 della proposta di piano di dimensionamento della rete scolastica delle scuole dell'infanzia e del primo ciclo di istruzione e quella per l'a.s. 2020/2021 relativa al piano di dimensionamento della rete scolastica del secondo ciclo di istruzione. Su tale punto si è registrato il voto contrario del Consigliere Diego Vairani che, "pur ringraziando la Provincia per la contribuzione spese di viaggio agli studenti di Castelleone e Soresina verso Cremona, la chiusura del Ponzini rappresenta una sconfitta del territorio" e l'astensione del consigliere Simone Beretta. Inoltre si è approvato, per l'a.s. 2020/2021, la proposta di piano provinciale dell'offerta formativa del secondo ciclo di istruzione.

Infine, vi è stata una informativa sulle società partecipate Autostrade Centro Padane spa ed anche su Stradivaria spa,

con la partecipazione del suo presidente, Carlo Vezzini, che ha illustrato alcuni aggiornamenti del "progetto, rieditato al 2019,

con i vari step, condivisi con Regione Lombardia, CAL ed Ilspa, che potrebbero prevedere una Conferenza dei servizi finale a primavera 2020 (vi è già stata una Conferenza dei Servizi iniziale e la fase della V.I.A.) del progetto della autostrada Cremona-Mantova, che ad oggi quota circa 1 miliardo di euro, in quanto ricomprende anche gli 8 km aggiuntivi che sono in capo alla concessione della TiBre".

"Abbiamo analizzato in Consiglio provinciale tutti i possibili scenari collegati ai prossimi step dell'iter del collegamento veloce Cremona- Mantova - ha precisato il Vice Presidente della Provincia di Cremona, Rosolino Azzali - Una importantissima opera attesa da decenni e che, finalmente, vedrebbe collegato il nostro territorio alla rete infrastrutturale regionale, soprattutto in direzione di Milano e Brennero".

Ha continuato Azzali: "Sulla scorta, quindi, di quanto ascoltato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a Roma, nell'ultimo recente incontro alla presenza dei colleghi e della Regione Lombardia, attendiamo la prossima riunione, nella quale verranno confermati sia le risorse economiche della Regione e l'impegno dello Stato per migliorare il comparto infrastrutturale sud Lombardo. Mi riferisco, ad esempio. al raddoppio ferroviario Cremona - Mantova, senza tralasciare altre opere ferroviarie importanti come la Brescia - Fidenza. In particolare, in condivisione con Ministero, Regione Lombardia e territorio mantovano stileremo un elenco di opere ritenute prioritarie, con un planning temporale e finanziario ben preciso, tra cui il nuovo ponte sul Po in collegamento con la sponda parmense, la circonvallazione di Casalmaggiore, la tangenziale del capoluogo mantovano e la circonvallazione di Asola, senza tralasciare la riqualificazione dell'intera Paullese".

Assenti i consiglieri provinciali: Matteo Guerini Rocco, Virgilio Uberti, Giovanni Rossoni, Mirco Poli e Alberto Sisti.

 

87 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online