Sabato, 25 maggio 2019 - ore 06.05

Report Matteo Piloni (PD) Dalla Regione Lombardia 21/02/2019 : TAV,TRENI,DOTE MUSICA,NEGOZI STORICI

TAV:MOZIONE PRESENTATA ALLA CAMERA È UNO SCHIAFFO A TUTTO IL NORD; TRENI: BENE LA CONFERMA DEL RADDOPPIO SULLA MANTOVA-CREMONA-CODOGNO, I LAVORI PARTANO QUANTO PRIMA; CULTURA :VIA LIBERA ALLA NOSTRA PROPOSTA DI DOTE MUSICA, MA I SOLDI PER IL COMPARTO SCARSEGGIANO SEMPRE; Negozi storici, Piloni (PD): Finalmente riconosciute anche le botteghe artigiane;

| Scritto da Redazione
Report Matteo Piloni (PD) Dalla Regione Lombardia 21/02/2019 : TAV,TRENI,DOTE MUSICA,NEGOZI STORICI

Report Matteo Piloni (PD) Dalla Regione Lombardia 21/02/2019 : TAV,TRENI,DOTE MUSICA,NEGOZI STORICI

TAV:MOZIONE PRESENTATA ALLA CAMERA È UNO SCHIAFFO A TUTTO IL NORD; TRENI: BENE LA CONFERMA DEL RADDOPPIO SULLA MANTOVA-CREMONA-CODOGNO, I LAVORI PARTANO QUANTO PRIMA; CULTURA :VIA LIBERA ALLA NOSTRA PROPOSTA DI DOTE MUSICA, MA I SOLDI PER IL COMPARTO SCARSEGGIANO SEMPRE; Negozi storici, Piloni (PD): Finalmente riconosciute anche le botteghe artigiane;

TAV: PIZZUL E PILONI (PD), MOZIONE PRESENTATA ALLA CAMERA È UNO SCHIAFFO A TUTTO IL NORD. “La mozione anti-Tav presentata da Lega e M5S in Parlamento è uno schiaffo a tutto il Nord, con buona pace della Lega che una volta diceva di volerlo rappresentare. Se questa mozione passerà che cosa dirà il presidente Fontana? E che cosa diranno i consiglieri della Lega che il 15 gennaio hanno votato una nostra mozione in Regione Lombardia che chiedeva al governo di garantire la prosecuzione dell'opera? Il governo Lega M5S nuoce gravemente alla salute del Nord e dell'Italia intera.” Lo dichiarano il capogruppo Pd in Regione Lombardia Fabio Pizzul e il consigliere regionale Matteo Piloni, primo firmatario della mozione passata in Consiglio regionale, alla notizia del testo presentato alla Camera da esponenti di Lega e Movimento 5 Stelle che, se approvato, impegnerà il Governo a “ridiscutere integralmente il progetto della linea Torino – Lione”.Il 15 gennaio il Consiglio regionale aveva approvato, con la sola contrarietà dei cinquestelle, una mozione proposta dal Pd che ha impegnato il presidente Fontana e tutta la Giunta regionale a sostenere il proseguimento dei lavori di realizzazione della TAV.

-----------------------

TRENI, PILONI: BENE LA CONFERMA DEL RADDOPPIO SULLA MANTOVA-CREMONA-CODOGNO, I LAVORI PARTANO QUANTO PRIMA. “Oggi Rfi ha confermato quanto sapevamo già: l'investimento per il raddoppio della linea Mantova-Cremona-Codogno. Una buona notizia, anche se vorrei ricordare che quel finanziamento era stato già previsto dai governi precedenti”. E’ così che il consigliere regionale del PD Matteo Piloni ha accolto il piano di investimenti sulla rete ferroviaria lombarda da 14,6 miliardi di euro presentato questa mattina da Rete Ferroviaria Italiana. “L’investimento avverrà in due fasi: prima il tratto verso Piadena e poi quella verso Codogno - dice Piloni – ma è necessario fare tutto il possibile per avviare i lavori quanto prima e presentare il progetto al territorio. Nel frattempo – aggiunge - non bisogna dimenticare gli investimenti anche sulle altre linee: la Cremona-Olmeneta, la Brescia-Parma, che necessita dell'elettrificazione, e la Cremona-Treviglio con particolare riguardo all'abbattimento dei passaggi a livello”. “In questo quadro – specifica Piloni - rientrano anche i progetti di riqualificazione delle stazioni Fs di Cremona e Crema. Il primo riguarda il raddoppio del parcheggio, mentre il secondo la realizzazione del sottopasso ferroviario. Progetti per i quali sono già stati ottenuti i finanziamenti grazie all'ottima collaborazione tra le amministrazioni e la Regione”. “Di tutto questo parleremo sabato 2 marzo a Cremona, in un confronto tra pendolari e amministratori” conclude il consigliere dem ricordando l’iniziativa organizzata dal gruppo del PD.

-----------------------------

CULTURA, PILONI (PD): VIA LIBERA ALLA NOSTRA PROPOSTA DI DOTE MUSICA, MA I SOLDI PER IL COMPARTO SCARSEGGIANO SEMPRE. La Dote musica come assoluta novità, più soldi agli ecomusei, biblioteche maggiormente valorizzate, valorizzare le celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci. Queste, in sintesi, le principali osservazioni presentate dal Gruppo regionale del Pd e accolte dalla commissione Cultura, al Programma operativo annuale per la cultura 2019, votato stamattina. “Nonostante questa apertura verso le nostre richieste, ci siamo astenuti perché sul piano dei finanziamenti appostati a bilancio, il comparto della cultura risulta ancora residuale. Insomma, per noi serve uno sforzo maggiore e il nostro voto ha voluto sottolineare proprio questo aspetto”, commentano i consiglieri regionali del Pd, al termine della seduta. “Nel dettaglio, la maggiore novità è quella della misura della Dote musica - fa sapere Matteo Piloni - avevamo già presentato un emendamento in questo senso nel bilancio di dicembre e l’obiettivo è quello di sostenere la formazione e l’apprendimento musicale con contributi a favore delle famiglie meno abbienti per gli studenti fra i 6 e i 19 anni. Potranno così frequentare corsi musicali organizzati da bande, orchestre, associazioni musicali, istituti e scuole di musica, sia comunali che privati, e conservatori che hanno sede in Lombardia”. “Nel Programma 2019 si ‘ripescano’ anche i dimenticati ecomusei che da anni non ricevono finanziamenti. Con la nostra osservazione accolta, abbiamo chiesto che ci siano modalità di intervento dedicate a queste realtà e un occhio di riguardo nella revisione dei nuovi criteri per i musei meno strutturati, affinché possano essere messi in condizione di esercitare le proprie funzioni culturali”. “Rinnoviamo, poi – aggiunge il consigliere - la richiesta che nell’Osservatorio culturale sia data un’attenzione specifica allo spettacolo dal vivo e al comparto cinematografico e audiovisivo che come attestano numerose ricerche locali costituiscono un volano anche per il ritorno economico e la capacità di aggregazione che generano sul territorio”. Da buon cremasco, Piloni ricorda poi il notevole contributo culturale che Cremona e tutta la sua provincia hanno offerto anche in ambito internazionale: basti pensare ai maestri liutai, al teatro Ponchielli e alla Banca del Suono, il progetto in corso di svolgimento al Museo del Violino che è finito anche sulle pagine d’oltreoceano: “Una crescita che negli ultimi anni è diventata esponenziale e merita un giusto riconoscimento e tutta l’attenzione di Regione Lombardia, soprattutto nell’anno delle celebrazioni leonardesche”.

-----------------------------

Negozi storici, Piloni (PD): Finalmente riconosciute anche le botteghe artigiane. «Finalmente un importante riconoscimento ai negozi storici e una novità fondamentale per le botteghe artigiane». E' stata approvata all'unanimità in Consiglio regionale la legge per la valorizzazione delle attività storiche e di tradizione. Grazie al PD, rispetto alla formulazione iniziale e alle precedenti misure, oltre ai negozi e ai locali sono state aggiunte le botteghe artigiane. «Si tratta - spiega il consigliere regionale Matteo Piloni - di un lavoro iniziato nella scorsa legislatura dal nostro gruppo e in modo particolar dall'ex consigliere Agostino Alloni. Su proposta di Confartigianato Crema aveva predisposto un ordine del giorno, condiviso anche dalle altre associazioni, approvato dal Consiglio regionale. Sono soddisfatto che quell'impegno sia stato concretizzato dalla Giunta in questi primi mesi di attività». Adesso quindi anche le attività artigiane, come parrucchieri e calzolai che da più di quarant'anni esercitano la professione, potrenno ricevere il riconoscimento di "negozio storico", fino ad ora disponibile solo per le attività commerciali. «Sono presidi di socialità - puntualizza Piloni -, oltre che attività economiche, ed è giusto valorizzare il loro lavoro». Nota negativa rispetto al provvedimento è invece quella sugli affitti. «Avremmo voluto - conclude Piloni - un impegno maggiore su questo fronte perché spesso sono proprio i canoni a determinare la chiusura di un'attività nei centri storici. La maggioranza, però, non ha ritenuto di varare una misura di sostegno per questa voce. Sarà un punto da migliorare in futuro». Grazie al Pd la dotazione è stata incrementata di 120mila euro in parte corrente, che quindi sale a 900mila euro in tre anni, e di 500mila euro sugli investimenti che salgono così a 2,5 milioni.

250 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online