Martedì, 27 luglio 2021 - ore 01.18

Resoconto sintetico del Consiglio Comunale del 29 aprile 2021

Diversi aggetti all'ordine del giorno fra cui il bilancio consuntivo e quello preventivo.

| Scritto da Redazione
Resoconto sintetico del Consiglio Comunale del 29 aprile 2021 Resoconto sintetico del Consiglio Comunale del 29 aprile 2021 Resoconto sintetico del Consiglio Comunale del 29 aprile 2021

Resoconto sintetico del Consiglio Comunale del 29 aprile 2021

Diversi aggetti all'ordine del giorno .

Interpellanza presentata in data 16 marzo 2021 dal capogruppo del Gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Luca Nolli sullo studio viabilistico della rotatoria via Castelleone tangenziale.

 Premesso che:

in data 10 dicembre 2019 il consigliere comunale Federico Fasani presentava un ordine del giorno con cui impegnava il Sindaco e la Giunta a presentare uno studio di fattibilità per un progetto viabilistico per l'intersezione stradale fra la strada Paullese, via Castelleone e la tangenziale cittadina.

 Considerato che:

in data 20 luglio 2020 il Consiglio ha approvato all'unanimità tale ordine del giorno.

 Considerato inoltre che:

l'ulteriore ampliamento dell'area commerciale di quella zona, molto probabilmente, aggraverà ulteriormente tale criticità aggiungendo altro traffico a quello già presente

 Tutto ciò premesso

si interroga il Sindaco la Giunta e l'assessore competente per sapere quali azioni siano state compiute dalla Giunta per dare seguito all'ordine del giorno approvato in data 20 luglio 2020:

 -se sia stato presentato un progetto viabilistico volto ad adeguare le attuali infrastrutture alle nuove esigenze ed ai nuovi carichi di traffico;

 -se si intendono condividere in commissione consiliare i criteri e le linee di sviluppo del progetto di cui al precedente punto.

 All’interpellanza ha risposto l’Assessore alla Mobilità Simona Pasquali: Per quanto riguarda l’ampliamento della zona commerciale, come è evidente in questo periodo, è in atto la realizzazione dell’adeguamento dell’accesso al nuovo polo. La sistemazione viabilistica dell’ex Armaguerra comporta una realizzazione di una contro-strada o strada di arroccamento che congiunge la rotatoria di via Castelleone con la rotatoria di via Bergamo, sotto la tangenziale. Tale strada di arroccamento sarà a servizio di tutti i lotti di tutto il comparto che si affacciano sulla via Seminario, ma nel primo intervento terminerà dopo il sottopasso. La prima fase di intervento del sub comparto 1, in fase di realizzazione, comprende un fronte di intervento su via Castelleone e via Seminario fino al sottopasso di collegamento con l’Istituto Torriani, sottopasso che verrà prolungato, perché sul sedime soprastante verrà realizzata la strada di arroccamento a servizio dell’ex Armaguerra. Sul fronte di via Castelleone fino a via Castelsereno si stanno realizzando modifiche all’assetto stradale con inserimento di una mini rotatoria per favorire l’accesso al lotto commerciale e alla via Castelsereno con la riqualificazione di marciapiedi e inserimento di percorso ciclabile. Tale percorso a fine intervento complessivo sarà collegato alla ciclabile di via Bergamo. Verranno inoltre riqualificate le aree verdi sia sul fonte di via Castelleone e in parte sulla via Seminario.

Le autorizzazioni viabilistiche, hanno tenuto conto delle nuove esigenze e del traffico indotto e le modifiche hanno tenuto conto dell’impatto veicolare tenendo conto di uno studio sul traffico depositato. Rispettivamente al punto 2 e alla richiesta di convocare la commissione, è mia intenzione chiedere al presidente Giovanni Gagliardi la convocazione iniziando dalla presentazione del progetto di messa in sicurezza che dovrà partire nei prossimi mesi. La discussione coinvolgerà anche i tecnici della viabilità e gli ingegneri trasportisti del Comune e di AEM per valutare anche con modellazioni i punti di criticità. E’ necessario parlarne ma con il supporto di esperti che ci consentano di analizzare le questioni con un punto di vista scientifico.

Il consigliere Luca Nolli ha ringraziato per i chiarimenti otttenuti.

--------------------------

 Ordine del giorno presentato in data 13 aprile 2021 da consiglieri comunali vari (primo firmatario Carlo Malvezzi) inerente gli aiuti economici a famiglie e attività economiche in situazioni di difficoltà a seguito della pandemia Covid 19.

 Il consigliere comunale Carlo Malvezzi, in qualità di promo firmatario, ha comunicato la decisione di ritirare l'ordine del giorno presentato, motivandone le ragioni, e dichiarando che avrebbe presentato un emendamento al momento dell'illustrazione delle variazioni di Bilancio.

-------------------------

 Individuazione del patrimonio edilizio dismesso con criticità ai sensi dell'articolo 40bis della Legge Regionale 11 marzo 2005 n.12.

 Con avviso del 29 giugno 2020 il Comune di Cremona, per dare concreta attuazione alla procedura di individuazione degli edifici dismessi con criticità prevista dall'articolo 40bis della L.R. n.12/2005, in una logica di collaborazione diretta con i portatori di interesse, ha invitato a segnalare all'Amministrazione Comunale la presenza di immobili dismessi da oltre cinque anni, di qualunque destinazione d’uso (residenziale, artigianale, commerciale, direzionale, ecc.) che causano criticità per uno o più dei seguenti aspetti: salute, sicurezza idraulica, problemi strutturali che ne pregiudicano la sicurezza, inquinamento, degrado ambientale e urbanistico-edilizio, entro il termine del 31 agosto 2020, poi prorogato al 15 settembre 2020. Entro questo termine sono pervenute quattro segnalazioni per ognuna delle quali è stata condotta una puntuale verifica di rispondenza ai criteri della normativa ed alla completezza della documentazione. Al termine, sono stati individuati quale patrimonio edilizio dismesso con criticità due immobili, uno situato al civico 65 di via Bissolati, l’altro al civico 85 di via Genala.

 Le delibera, illustrata dal Vice Sindaco Andrea Virgilio, è stata approvata con voto unanime.

 A seguito dell’approvazione i proprietari (o aventi titolo) degli immobili individuati potranno avviare le procedure previste dall'articolo 40bis della L.R. n.12/2005.

------------------ 

Approvazione del Rendiconto della Gestione del Comune di Cremona per l'esercizio finanziario 2020.

La delibera è stata illustrata dall’Assessore al Bilancio Maurizio Manzi (si veda documento allegato).

A seguire il consigliere Roberto Poli, in qualità di presidente della Commissione Bilancio, ha presentato il seguente emendamento di carattere tecnico: A seguito di segnalazione del Direttore del Settore Economico Finanziario – Entrate, per effetto dell’aggiornamento dei dati, conseguente alla recente adozione del Decreto MEF n. 59033 del 1 aprile 2021 (in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale) relativo al Prospetto per la certificazione della perdita di gettito connessa all’emergenza epidemiologica da Covid – 19, al netto delle minori spese e delle risorse assegnate a vario titolo dallo Stato a ristoro delle minori entrate e delle maggiori spese connesse alla predetta emergenza, si rende necessaria una modifica non sostanziale alla composizione dell’avanzo di Amministrazione 2020 ed in particolare del valore dell’avanzo vincolato. Pur non cambiando il risultato di Amministrazione 2020 (37.069.088,43 Euro), l’avanzo vincolato passa da 9.745.759,01 a 9.547.352,64 Euro, mentre l’avanzo disponibile passa da 3.812.667,52 a 4.011.073,89 euro.

L'emendamento è stato approvato con 17 voti a favore e 7 astenuti.

E' seguito il dibattito che ha visto intervenire i consiglieri Enrico Manfredini (Fare Nuova la Città – Cremona Attiva), Luca Nolli (Movimento 5 Stelle), Carlo Malvezzi (Forza Italia), Alessandro Zagni (Lega – Lega Lombarda), Lapo Pasquetti (Sinistra per Cremona Energia Civile) e Roberto Poli (Partito Democratico).

Dopo la replica dell'Assessore Maurizio Manzi, il Consiglio Comunale, con 18 voti a favore, 5 contro e un astenuto, ha approvato il Rendiconto della gestione finanziaria per il 2020 dando atto che alla data del 31 dicembre 2020 non risultano debiti fuori bilancio, come da comunicazioni dei dirigenti responsabili dei vari Settori.

--------------------------- 

Approvazione del Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2021-2023 e dell'elenco annuale dei lavori per l'anno 2021 modificato ed integrato - 1° provvedimento di variazione (art. 21 Decreto Legislativo n° 50/2016 - art. 5 Decreto Ministeriale n° 14/2018).

 Il Comune di Cremona deve provvedere ad una modifica del Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2021-2023 e del relativo elenco dei lavori per l'anno 2021 - 1° provvedimento di variazione in quanto nel corso del corrente esercizio finanziario si sono verificate diverse necessità di intervento.

Il Consiglio comunale, dopo l’illustrazione della proposta di delibera da parte del Vice Sindaco Andrea Virgilio, con  19 voti a favore e 7 astenuti, ha approvato il Programma delle Opere Pubbliche 2021-2023 e relativo elenco dei lavori per l'anno 2021 modificato ed integrato come da tabelle allegate.

---------------------

Variazioni al Bilancio di Previsione 2021-2023 e relativi allegati – Primo provvedimento.

 Il primo provvedimento di variazione al Bilancio 2021-2023 è determinato dalla seguenti motivazioni: contabilizzazione di maggiori entrate, in parte corrente e in parte capitale, relative a proventi a destinazione vincolata, che determino un corrispondente aumento della spesa correlata; variazioni compensative, di parte corrente e di conto capitale, che si rendono necessarie per adeguare gli stanziamenti previsti a bilancio alle esigenze gestionali emerse, per un miglior utilizzo delle risorse disponibili; applicazione di avanzo vincolato, risultante dal Rendiconto 2020, per consentire la chiusura di alcuni progetti e attività già finanziati con risorse vincolate e per il finanziamento di spese connesse all'emergenza economica e sociale da Covid-19 ancora in essere; applicazione di avanzo accantonato al fondo rischi da contenzioso, risultante dal Rendiconto 2020,necessario per la copertura di spese straordinarie derivanti da contenzioso in essere.

 In allegato le principali variazioni così come illustrate dall'Assessore al Bilancio Maurizio Manzi.

 Il consigliere Carlo Malvezzi (Forza Italia) ha presentato al riguardo un emendamento (si veda allegato) sottoscritto anche dalla consigliera Maria Vittoria Ceraso (Viva Cremona).

 Si è quindi aperto il dibattito generale nel quale sono intervenuti i consiglieri Stella Bellini (Partito Democratico), Maria Vittoria Ceraso (Viva Cremona), Roberto Poli (Partito Democratico), che a nome della maggioranza ha dichiarato di respingere l'emendamento presentato, Luca Nolli (Movimento 5 Stelle),  Carlo Malvezzi (Forza Italia), Lapo Pasquetti (Sinistra per Cremona Energia Civile) e Alessandro Zagni (Lega – Lega Lombarda).

E' seguita la replica, a nome della Giunta, dell'Assessore Maurizio Manzi che, in estrema sintesi, ha ribadito che da parte dell’Amministrazione non vi è stata alcuna perdita di risorse economiche, non vi è stato alcun ritardo nell’applicazione dei sostegni, ma solo azioni mirate con la consapevolezza della gravità della situazione, che ha investito tutti, anche il Comune, che era ed è chiamato a garantire la continuità dei servizi attingendo alle risorse economiche che cittadini ed imprese corrispondono. E' intervenuto anche il Sindaco Gianluca Galimberti che ha sostenuto la correttezza dell'operato dell'Amministrazione nell'impiego delle risorse attraverso un accurato controllo delle entrate, mantenendo ed in alcuni casi incrementando i servizi offerti ai cittadini, nonché i sostegni alle persone in difficoltà.  

 Il Consiglio Comunale ha dapprima respinto con 19 voti a favore e 7 contro l'emendamento Malvezzi-Ceraso. ha poi approvato con 19 voti a favore, 6 contro e 1 astenuto, le variazioni al Bilancio di previsione finanziario 2021 - 2023, dando atto che tali variazioni consentono il mantenimento di tutti gli equilibri del Bilancio di previsione e comportano variazioni del Piano delle Opere Pubbliche.

 Le variazioni apportate prevedono un'applicazione di avanzo di amministrazione complessiva pari a 4.047.173,03 Euro così suddivisi: applicazione di avanzo di amministrazione vincolato per 4.044.673,03 Euro di cui in parte corrente 2.242.006,69 Euro e 1.802.666,34 Euro in parte capitale, nonché una quota di avanzo accantonato pari a 2.500,00 Euro.

 -------------------------------------------

Nomina del Collegio dei Revisori dei Conti del Comune di Cremona - Periodo dal 1° maggio 2021 al 30 aprile 2024.

 Il Collegio dei revisori dei conti del Comune di Cremona scade il 30 aprile 2021. In base alla normativa vigente, per il rinnovo dell'organo di controllo interno si è pertanto provveduto ad avviare presso la Prefettura di Cremona la procedura prevista per la nomina dei due revisori dei conti del Collegio senza funzioni di presidente, nonché alla pubblicazione all'Albo Pretorio e sul sito del Comune, dal 19 febbraio al 15 marzo 2021, dell’avviso per la raccolta di candidature per l'elezione del presidente del Collegio dei revisori dei conti. Per la nomina dei due revisori dei conti senza funzioni di presidente, dal verbale del 22 febbraio 2021, relativo al procedimento di estrazione a sorte dei nominativi, redatto dalla Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Cremona risultano estratti, nell'ordine, i seguenti nominativi: Marsilio Repossi; Patrizia Spagarino; Leonardo Sardini; Serafino Gardoni (prima riserva); Angiolino Zanni (seconda riserva ); Giuseppe Patti (terza riserva). Marsilio Repossi e Patrizia Spagarino hanno comunicato di accettare la nomina. Per quanto riguarda la carica di presidente sono stati ammessi i seguenti candidati: Claudio Cavallari, Antonio De Francesco Mariella Dell'Oca, Daniele Quinto, Carlo Rampini, Costantino Rancati, Pasquale  Volino. 

Il Consiglio Comunale, a seguito di votazione a scrutinio segreto, ha eletto componente del Collegio dei revisori dei conti del Comune di Cremona con funzioni di presidente Daniele Quinto avendo ottenuto il maggior numero di voti validi. Pertanto il nuovo Collegio dei revisori dei conti del Comune di Cremona risulta così composto, Daniele Quinto, presidente, Marsilio Repossi e Patrizia Spagrino, componenti.

----------

 

 

 

 

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegato PDF 2

Allegato PDF 3

Allegato PDF 4

407 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online