Martedì, 15 giugno 2021 - ore 09.26

Riccardo Rossi presenta il suo primo libro all’Arcipelago di Cremona

SABATO 10 GIUGNO alle ore 18 presso il Circolo Arci Arcipelago presentazione del primo libro dell'autore cremonese Riccardo Rossi, classe 1977.

| Scritto da Redazione
Riccardo Rossi presenta il suo primo libro all’Arcipelago di Cremona Riccardo Rossi presenta il suo primo libro all’Arcipelago di Cremona

Trasferitosi ad Ancona con la famiglia torna nella sua città natale per la prima presentazione della sua opera "CR*61242", accompagnato dalle letture di Michele Lanzi e da Lorenzo Garozzo come presentatore. CR*61242 parla di Maila, diciotto anni ancora da compiere, una ragazza brillante, studiosa e innegabilmente bella. Di origini persiane, ha un fidanzato che incarna il tipico modello del “figlio di papà”: ricco, viziato e abituato ad avere tutto con estrema facilità. Seba, vent’anni e lunghi capelli raccolti in un elastico, lavora come meccanico nell’officina del padre ed è un appassionato vespista, nonché proprietario di una p125x nera. Le vite di Maila e di Seba si intrecciano, fatalmente, durante il veglione di capodanno del 1989, quando entrambi sono in fila alla toilette. Sullo sfondo della Cremona di fine anni Ottanta si rincorrono le storie dei giovani protagonisti di CR*61242, opera che ripercorre le notti magiche di Italia ’90, i caroselli in Vespa, le musicassette di Vasco nelle autoradio e i pomeriggi al cinema davanti all’ultima pellicola di Salvatores. Ingresso gratuito per i soci Arci 2016/2017

---------------------------

Riccardo Rossi presenta “CR*61242” (Scatole Parlanti Edizioni) nello spazio Arci “Luogocomune”

Cremona – Sabato 10 giugno, alle ore 18, il Centro Sociale Culturale Arci “Luogocomune” di via Speciano ospiterà la prima presentazione del romanzo d’esordio di Riccardo Rossi “CR*61242”, edito da Scatole Parlanti Edizioni. Durante l’incontro l’autore dialogherà con Lorenzo Garozzo, mentre i momenti di lettura saranno curati da Michele Lanzi.

La cornice di “CR*61242* è quella di una Cremona non poi così lontana negli anni ma, da certi punti di vista, incredibilmente distante. 

Siamo sul finire degli anni Ottanta e ad andare per la maggiore sono i caroselli in Vespa, le musicassette di Vasco nelle autoradio e le pellicole di Salvatores al cinema. Protagonisti di un così romantico scenario sono Maila, diciotto anni, origini persiane, brillante e bellissima; e Seba, ventenne che lavora come meccanico nell’officina del padre, appassionato vespista. I due si incontrano durante il veglione di capodanno del 1989, mentre sono in fila alla toilette. Le loro vite iniziano così ad intrecciarsi indissolubilmente, dando vita a risvolti ricchi di sentimento e romanticismo.

“Maila era confusa, si sentiva un po’ stupida e un po’ strana e un po’ 

in colpa e un po’ felice e un po’ agitata, avrebbe voluto non averlo mai in¬contrato ma contemporaneamente non avrebbe voluto più andarsene da lì. Seba la guardò andare via di schiena, e quando non se lo sarebbe mai aspettato lei si girò con un sorriso grande, gli puntò contro l’indice della mano destra e disse: «Non sparire! Non sparire neanche tu!»” – da “CR*61242” (Scatole Parlanti Edizioni)

Riccardo Rossi è nato a Cremona il 2 marzo 1977. Diplomatosi al liceo scientifico, è stato collaboratore in un negozio di informatica, di cui poi è diventato socio. Successivamente, ha curato, per dieci anni, l’ufficio tecnico dell’azienda del padre. Dal 2015 vive sulla Riviera del Conero (AN), dedicandosi a tempo pieno ai suoi due figli. CR*61242 è il suo primo romanzo.

 

Ufficio Stampa Gruppo Editoriale Alter Ego via G. Marconi, 17 01100 Viterbo

1910 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online