Martedì, 17 maggio 2022 - ore 19.20

Sabato 23 aprile, al Museo di Storia Naturale, giornata di studi sulla flora locale

Interventi di esperti, anticipazioni sulle prossimi attività, perfomance, musica a tema, esposizione di disegni botanici e naturalistici

| Scritto da Redazione
Sabato 23 aprile, al Museo di Storia Naturale, giornata di studi sulla flora locale

Herba mirabilis: questo il titolo scelto per la giornata di studi sulla flora locale in programma sabato 23 aprile, dalle ore 15, al Museo di Storia Naturale (via Ugolani Dati, 4).

Dopo i saluti dell’Assessore ai Sistemi Culturali Luca Burgazzi, prenderanno la parola esperti del settore. Il primo ad intervenire sarà Fabrizio Bonali (Erbari – Un utile strumento di studio della flora), sarà poi la volta di Valerio Ferrari (La botanica del popolo: Terminologia dialettale, usi, etimologie), di Giovanni D'Auria (Che pianta è? Uno sguardo sulla flora cremonese) e di Franco Zavagno (Ospiti o nemici? Piante migranti alla scoperta del mondo).

Terminate le conversazioni sulla flora locale, Giorgio Toscani presenterà le attività previste al Museo di Storia Naturale e al Museo della Civiltà Contadina in collaborazione con Auser e NaturArte.

In anteprima Gianluca Mete e Mario Quadraroli illustreranno la mostra Animalia: un progetto con opere di un gruppo di artisti dalle più svariate esperienze, discipline e tecniche, sulla delicata tematica che esiste nel rapporto tra uomini e animali. Mario Diegoli parlerà di Joseph Beuys (Krefeld 1921 - Düsseldorf 1986), artista noto soprattutto per i suoi progetti ed interventi per la difesa della natura, mentre Daniela Gorla realizzerà la performance Alieni Spontanei - Relativo erbario di specie autoctone e alloctone (omaggio a Joseph Beuys - Migrante sulla Terra).

Conclusione della giornata all’insegna della musica. Alle ore 18,30, sotto le magnolie del cortile antistante il Museo si terrà infatti il primo appuntamento del Microfestival di Teatro e Musica Antica con un programma dedicato al mondo della natura a cura della Cappella Musicale di San Giacomo, Bologna: Hormai son presso al bosco, Tandàn darindondella, Musiche tra i boschi, le campagne e i giardini del primo Cinquecento (Miriam Fantacone, Marcella Ventura, Jiangchen He, Niccolò Roda, voci, Anna Giuseppina Mosconi, viola da gamba, Roberto Cascio, liuto e concertazione).

Per l’occasione, nello spazio riservato alle mostre, esposizione di disegni botanici e naturalistici di Eleonora Longo.

 

147 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria