Lunedì, 15 aprile 2024 - ore 21.02

San Domenico, nuovi spazi per nuove stagioni

Il san Domenico, con il contributo di Fondazione Cariplo, propone oltre 15 appuntamenti per un’estate bollente: musica e teatro per abitare i luoghi di Crema e parlare ai giovani

| Scritto da Redazione
San Domenico, nuovi spazi per nuove stagioni San Domenico, nuovi spazi per nuove stagioni

Si chiama Nuovi spazi per nuove stagioni, l’unico progetto finanziato da Fondazione Cariplo in provincia di Cremona attraverso il bando cultura per un importo di 89 mila euro. È stato presentato dalla Fondazione san Domenico ed avrà una durata di due annualità. Oltre alla consueta stagione teatrale comprendele stagioni estive 2022 e 2023.

La prossima stagione estiva, Intrecci summer, è in partenza il prossimo 9 giugno. Si compone di oltre 15 appuntamenti da giugno ad ottobre, tra aperitivi in musica, dj set, street band, festival musicali e spettacoli per famiglie. La proposta punta a dare continuità alle stagioni estive già sperimentate, ma intende soddisfare gli interessi di un target più giovane rispetto a quello abitualmente frequentante il teatro. L’intenzione è, dunque, quella, attraverso la cultura, di aiutare i ragazzi a ritrovare la socialità, dopo le difficoltà che il periodo emergenziale ha palesato.

L’obiettivo è quello di valorizzare gli spazi monumentali e storici della città del territorio cremasco. In particolare, in linea con il mandato che la fondazione ha ricevuto dall’amministrazione, come ogni anno, verrà rivitalizzato il Mercato austroungarico di Crema, potendo contare di nuovo sulla proficua sinergia sviluppata in questi anni con il Vero amore lab e sul talento di tantissimi artisti cremaschi e non, folcioniani e non. Stessa sorte toccherà al giardino antistante il comune di Ripalta Cremasca e il castello visconteo di Pandino, comuni che hanno spesso collaborato con la Fondazione alla realizzazione di proposte accattivanti. Va da sé, dunque, che tra le volontà di questo progetto vi è anche quella di continuare a far vivere proficue collaborazioni già in essere.

“Agire in continuità – spiega il presidente della Fondazione san Domenico Giuseppe Strada – ci consente di portare avanti buone prassi che si sono sviluppate nel corso del tempo”. Tra queste, anche le collaborazioni con le scuole e con Crema sonora, realtà di giovani performer che “nel pieno della pandemia ci ha avvicinato a nuovi target facendoci scoprire nuovi linguaggi e nuove modalità di fare spettacolo: dal reale al virtuale”. Anche i bambini troveranno il loro spazio con le Domeniche per le famiglie in programma domenica 2, 16 e 30 ottobre a cura di Teatroallosso. Andranno in scena rispettivamente gli spettacoli Abbracci, l’Usignolo e Accadueo, più volte rimandati a causa dell’emergenza sanitaria.

 

“Abbiamo pensato a tutto questo con l’intento di non lasciare indietro nessuno. Di fare in modo che ciascuno degli spettatori potesse tornare a sorridere, recuperando un ruolo attivo e partecipe, e gli artisti, tutti gli artisti, avessero la possibilità di esprimersi. Di tornare a sentire vivo sotto i piedi quel palco che per troppo tempo è mancato”. D’altro canto sarà bellissimo “portare il teatro in giro per la città, riempiendo di cultura spazi monumentali e angoli di Crema per parlare a più persone possibili. Dell’occasione – chiosa Strada – non posso che ringraziare la Fondazione Cariplo per aver creduto in questa iniziativa”.

IL PROGRAMMA

Si parte giovedì 9 giugno alle ore 18.30 con From a Suitcase, visual comedy show: dalla chitarra classica a quella acustica. Il primo Aperitivo in musica mira ad unire le due anime della Fondazione: la musica ed il teatro. Durante la serata saliranno sul palco Giorgio Marchetti, Riccardo Filipponi (chitarra), Piero Valbruzzi (flauto) ed un ospite speciale, il mimo Enrico Mazza. La settimana successiva, giovedì 16 giugno stesso posto e stessa ora, sarà la volta del jazz con il concerto di Clorinda feat Massimo Iacobacci. Special guest Notenude. Giovedì 23 giugno spazio agli allievi della classe Imparerock del Folcioni guidati da Pierangelo Mulazzani. Domenica 26 giugno il Mercato austrongarico diventerà per un giorno la casa del pianoforte. Dalle 10 alle 20 è in programma il Piano day con Francesco Orio, Luca Perciballi e Pietro Dossena. Gli appuntamenti di giugno termineranno poi, giovedì 30, con un aperitivo interamente dedicato alla batteria a cura della classe dell’istituto Folcioni guidata da Giancarlo Dossena. Presenta Savino Cesario.

A luglio si ripartirà in grande stile, questa volta in trasferta. L’appuntamento è per domenica 3 alle ore 21 nel giardino comunale di Ripalta Cremasca con il Quartetto Euphoria Show composto da Marna Fumarola (violino, Italia), Michela Munari (violoncello, Italia) Suvi Valjus (violino, Finlandia), Hildegard Kuen (viola, Germania). Posto unico 15 euro. Biglietti disponibili online. Giovedì 7 luglio alle ore 18.30 sotto il mercato austroungarico riprendono gli aperitivi in musica con Crema Sonora. Dopo la pausa estiva, l’8 settembre stesso posto e stessa ora si parte per un viaggio attraverso le sei corde con Luca Meneghello, uno dei più importanti chitarristi italiani. Venerdì 9 settembre alle ore 21 è in programma una trasferta al Castello visconteo di Pandino. In scena la replica di Mizeria e Nubiltà, proposta dalla compagnia del Santuario in occasione dell’inaugurazione dell’ultima edizione di Crema in scena. La settimana seguente il violoncello incontra l’elettronica con Fausto Solci ed Andrea Spotoni. Sabato 17 settembre dalle ore 18 lo spettacolo si farà per le vie del centro con la prima ed unica street band italiana tutta al femminile. E poi dalle 18 alle 22 sotto i chiostri del teatro san Domenico sarà di nuovo Cremasonora.

Giovedì 22 settembre alle ore 18.30 spazio a Divas, i più bei brani del repertorio femminile a cura dell’istituto Folcioni, in particolare della classe di canto moderno di Jessica Sole Negri e di Musical di Debora Tundo. Prevista la partecipazione di ospiti speciali. Settembre chiude in grande stile con l’ottava edizione dei Beatles days Crema, in programma sabato 24 e domenica 25 settembre: due giorni di concerti mostre e mercatini. Ottobre poi è, come anticipato, domeniche per le famiglie con Teatroallosso. Acquisto biglietti e abbonamenti online sul sito web del teatro.

DICHIARAZIONI

Franco Ungaro, direttore artistico

Fuori dagli spazi al chiuso, respira altra aria e altre atmosfere la programmazione estiva del San Domenico che offre non solo spettacoli ma si propone come opportunità di incontro e di socializzazione. Coerentemente con la funzione pubblica che il Teatro esercita nella città e nell’intento di valorizzare le sue risorse artistiche, gli spettacoli incontrano generazioni di pubblico diverse fra loro, dai ragazzi agli adulti alle famiglie. La fa da padrone soprattutto la musica che a Crema risuona ovunque, nelle case , nelle strade e nelle scuole.

Andrea Assandri, Crema sonora

Continua anche per la stagione estiva una partnership che ci ha consentito di farci conoscere alla città in un momento complicato. Il progetto Crema sonora è nato durante la pandemia per consentire a vari performer di esprimersi. Poi si è esteso, ha iniziato nuove collaborazioni e ha dato vita ad eventi rivolti ai giovani. In questa stagione estiva proponiamo, per luglio nell’ambito degli Aperitivi in musica, una festa per il vinile. L’appuntamento è sotto il mercato austroungarico il prossimo 7 luglio alle ore 18.30 L’obiettivo? Far divertire e divertirci. Far tornare a vivere uno spazio bello della città con l’entusiasmo e la vitalità dei giovani. Ma non è finita qui. Torneremo poi a settembre, precisamente il 17 dalle 18 alle 22, sotto i chiostri del san Domenico per quattro ore di musica e divertimento, di tanta musica diversa. L’evento intende riprendere il format di Ember social theatre, andato in scena lo scorso dicembre: tanti talenti, tante occasioni per stare insieme. Fondamentale sarà anche la partecipazione del comitato Carnevale Cremasco. C’è tutto l’occorrente per due serate capaci di lasciare il segno.

Corrado Barbieri, assessore alla cultura del comune di Ripalta cremasca

“L’esibizione del Quartetto Euphoria Show composto da Marna Fumarola (violino, Italia), Michela Munari (violoncello, Italia) Suvi Valjus (violino, Finlandia), Hildegard Kuen (viola, Germania) si inserisce nella nostra rassegna del Giugno ripaltese, che torna dopo due anni molto difficili. Siamo molto felici ed onorati di accogliere questi artisti a Ripalta, nella convinzione di portare avanti in questo modo una collaborazione preziosa, come per noi è quella con la Fondazione san Domenico, principale realtà in ambito culturale del territorio cremasco. L’evento si terrà nel giardino comunale di Ripalta il prossimo 3 luglio alle ore 21. Vi aspettiamo numerosi.

Riccardo Bosa, vicesindaco del comune di Pandino

La conferma della collaborazione con la Fondazione san Domenico ci riempie di grande orgoglio. L’appuntamento che quest’anno ci vede coinvolti verrà realizzato al castello visconteo il prossimo 9 settembre, poco prima del grande lavoro di ristrutturazione che è in programma. La compagnia del Santuario che ha inaugurato l’edizione 2022 di Crema in scena riproporrà Mizeria e Nubiltà. Dopo il grande successo che gli eventi degli scorsi anni avevano riscosso, siamo pronti a fare sempre meglio. Naturalmente, insieme”.

622 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria