Lunedì, 17 giugno 2019 - ore 05.06

Sciacca.Martiri di Bagnara,sconcerto per alcune dichiarazioni

| Scritto da Redazione
Sciacca.Martiri di Bagnara,sconcerto per alcune dichiarazioni

Egregio direttore non posseggo  approfondite conoscenze storiche inerenti i fatti che deterninarono la fucilazione di 4 vigili del fuoco e 2 civili nei pressi di Bagnara nel 1945 ad opera dei tedeschi in fuga, quindi lungi da me entrare nel merito di tali tragici fatti, ma mi sia concesso esprimere turbamento e sconcerto  alle dichiarazioni del Signor Alberto D’angelo che dichiarandosi fascista, afferma su una sua lettera al direttore del 29 Aprile scorso che “questi poveri cristi sono stati vittime della codardia e della loro incoscienza”, nell’attesa che qualche storico, o testimone oculare dei fatti ci delucidi in merito io mi sento di affermare ,basandomi sulle testimonianze raccolte da persone del luogo ancora in vita ed in parte documentati da un CD in possesso del comune di Cremona che descrissero la rappresaglia dei tedeschi in maniera diametralmente opposta a quella menzionata dal Signor D’Angelo.

Mi auguro che qualche storico locale,l’ANPI o i vigili del fuoco di Cremona , in base alle testimonianze dell’epoca, delle cronache , o archivi locale  facciano assoluta chiarezza sul caso per evitare sterili polemiche che hanno il sapore di provocazioni avventate, a scapito dei tragici fatti che determinarono la morte di 6 cittadini Italiani.

Indipendentemente dalle varie versioni dei fatti ritengo, moralmente e cristianamente  indispensabile continuare a celebrare la ricorrenza annuale nel luogo dove le sei vittime vennero barbaramente trucidate

distinti saluti

Elia Sciacca

2068 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Società Dante Alighieri Cremona organizza incontro il 28/11 su ‘In quei giorni di sangue e di fòlgori”’ di Carlo Emilio Gadda

Società Dante Alighieri Cremona organizza incontro il 28/11 su ‘In quei giorni di sangue e di fòlgori”’ di Carlo Emilio Gadda

L'Incontro culturale – animato pure dalle letture di Agostino Melega e Ornella Righelli – si terrà il prossimo MERCOLEDI' 28 NOVEMBRE alle ore 16.30 presso la Sala della Società Filodrammatici Cremonese – I, con questo titolo specifico: “In quei giorni di sangue e di fòlgori”: la testimonianza di Carlo Emilio Gadda nel “Giornale di guerra e di prigionia” ( 1915-1919 ).