Sabato, 19 settembre 2020 - ore 23.29

Signoroni in visita alla Italprosciutti srl di Dovera (CR)

Formazione, innovazione e produzione di eccellenza la base da cui far ripartire l’economia”.

| Scritto da Redazione
Signoroni in visita alla Italprosciutti srl di Dovera (CR) Signoroni in visita alla Italprosciutti srl di Dovera (CR)

Signoroni in visita alla Italprosciutti srl di Dovera (CR)

Formazione, innovazione e produzione di eccellenza la base da cui far ripartire l’economia”.

“Qualità dei prodotti, innovazione dei processi e formazione continua fanno della Italprosciutti una azienda competitiva, che si inserisce nel contesto di alte eccellenze imprenditoriali che si registrano sul nostro territorio – ha precisato il Presidente della Provincia di Cremona Paolo Mirko Signoroni allo Stabilimento Italprosciutti S.r.l. sito a Dovera, tra le prime uscite pubbliche nel territorio dopo il fermo per la pandemia Covid.

Presenti all’incontro il Direttore vendite Cesare Groppelli con il titolare Angelo Rossini – La nostra realtà economica vanta un ricco patrimonio di imprese e filiere produttive collegate all’agroalimentare, soprattutto nella zootecnia da latte e carne ed ortofrutta. Insieme a Regione Lombardia, ai Sindaci, Camera di Commercio , REI ed alle Associazioni di categoria, con le parti sociali ed università, abbiamo ri-avviato il Patto dello Sviluppo. All’interno di quel contesto vi è la strategia di sviluppo della provincia che vogliamo sia dal punto di vista infrastrutturale, considerato il gap che da anni ci contraddistingue, sia sotto il profilo dell'attauzione di misure mirate per lo sviluppo economico ed ambientale. Abbiamo, insieme agli amministratori locali, dato un impulso importante, ora dobbiamo calendarizzare interventi e assegnare risorse adeguate. Nei prossimi giorni farò sopralluoghi anche nel Distretto della Cosmesi, unitamente ad altre realtà e comparti produttivi del territorio, fortemente colpiti dal punto di vista economico dalla Pandemia Covid”.

Ha concluso Signoroni: “La grande professionalità e spirito imprenditoriale, unitamente alla forte identità che ho rilevato presso Italprosciutti non solo mi rende orgoglioso della nostra tradizione produttiva, ma anche di tutto il contesto locale, che storicamente è formato da tante piccole e medie imprese, che soprattutto oggi vanno sostenute con ogni mezzo per superare i gravi danni causati dalla pandemia Covid”.

L’attivitá si fonda su un progetto di alta qualitá coniugata alla territorialitá “Portiamo il territorio nel prosciutto”, con la definizione di un disciplinare di produzione certificato da applicarsi alla filiera che andrá a concretizzarsi nel “Prosciutto cotto alta qualitá Nustran”, marchio registrato, senza additivi. Tra gli elementi fondamentali territorio con allevatori entro 30  km (con il disegno del territorio impresso sulla cotenna) selezione genetica, controllo alimentazione animale e ovviamente 100 % italiano.

1099 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online