Domenica, 17 dicembre 2017 - ore 22.20

Slovacchia Le aziende continuano a trasferisi nei paradisi fiscali

È in aumento il numero di aziende slovacche con sede nei paradisi fiscali. Questo evidenzia l’ultima indagine della società di consulenza Bisnode Slovakia, secondo la quale dalle 1500 del 2005 sono oggi oltre 4700 le imprese con capitali e amministratori slovacchi che hanno la loro sede in uno dei tanti paesi classificati come “paradiso fiscale”.

| Scritto da Redazione
Slovacchia Le aziende continuano a trasferisi nei paradisi fiscali

Un numero che Bisnode si aspetta che crescerà ancora, anche  a causa del fenomeno delle scatole cinesi: ad esempio, una società slovacca è succursale di un’altra società registrata nella Repubblica Ceca, le cui quote sono detenute da una registrata in Ungheria, e quella ungherese è proprietà di una registrata in un paradiso fiscale, spiega Bisnode. Un tipo di strutture che sono molto difficili tracciare. Vanno tuttavia sempre distinte le aziende che hanno una attività legale e fanno uso degli strumenti di ottimizzazione fiscale da quelle invece che utilizzano pratiche illegali.

C’è da segnalare tuttavia, puntualizza Bisnode, che in questo settore qualcosa si è fatto per combattere l’illegalità, come i recenti provvedimenti legislativi contro le società di comodo e la firma di un accordo internazionale sullo scambio di informazioni tra le amministrazioni finanziarie di diversi paesi. Ma allo stesso tempo vanno tenute presente anche le misure di alcuni paesi dell’UE che hanno diminuito le tasse, attirando così società di altri paesi.

fonte: buongiorno slovacchia

401 visite

Articoli correlati